Muffin alle carote | Camille stregate

Muffin alle carote

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gifVi ricordate di quelle fantastiche merendine alla carota chiamate Camille?

Oggi voglio riproporle in versione muffin, dato il recente acquisto dello stampo per muffin  😀

Sono semplicissimi da fare e il risultato è molto soddisfacente!

INGREDIENTI

  • Burro 110g
  • Zucchero 110g
  • Farina 110g
  • Uova 2
  • Carota 1 grande
  • Un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • Un “tappo” di liquore Strega

PROCEDIMENTO

Per prima cosa mescolare con uno sbattitore lo zucchero al burro.
Create una sorta di crema bianca e spumosa.
A questa andrete ad aggiungere la farina a poco a poco e infine il lievito.
Otterrete un impasto piuttosto colloso.
Sbattete da parte le uova e cercate di montarle quanto più possibile.
Aggiungetele al composto iniziale e continuate a mescolare.
Finalmente il vostro impasto è quasi pronto!
Basterà riempire un tappo di liquore Strega ed aggiungerlo e tritare le carote direttamente nell’impasto.
Non servirà farlo troppo sottilmente, io infatti ho usato una semplice grattugia (per l’occasione ho testato, con ottimi risultati, la mia grattugia doppia lama Microplane)

Muffin alle carote

Mescolare ancora il tutto per far amalgamare la carota.
Inserire dei pirottini nello stampo da muffin e riempirli lasciando un dito dal bordo.

Infornarli a 180° per circa 25 minuti.
Si gonfieranno un po’ ma non troppo.
Lasciateli raffreddare e gustatene un numero inimmaginabile!

Muffin alle carote

Ottimi anche come idea regalo!

Muffin alle carote

 

Buon appetito
Cesca

 



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.