La zia in trasferta – Londra

Londra

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gifCome sapete bene se mi seguite da un po’ di tempo, io viaggio molto.
Negli ultimi 2/3 anni ho fatto tutto quello che gente fa in una vita, o magari non riesce a fare.
Io sono dell’opinione che queste cose è meglio farle da ragazzi, anche da squattrinati al risparmio massimo, perché arriverà un giorno in cui lavoreremo (spero) e non avremo tempo per divertirci, o comunque per passare 5 giorni ad Amsterdam con gli amici.
Perciò appena c’è una festa comandata, o almeno ci sono un po’ di soldi da parte, si parte  :mrgreen:.
Questa volta però il viaggio non l’ho fatto con gli amici, bensì con mia madre.
Penserete “che sfigata, va in vacanza con la madre”, ma non avete la minima idea di quanto sia divertente portare la propria madre in giro per una città grandissima e sconosciuta e vedere di lei aspetti che in casa, o almeno nel quotidiano, non emergerebbero.

Quindi prenotiamo, alla volta di Londra. Nessuna delle due l’aveva mai vista, lei per mancanza di tempo, io per mancanza di pecunia, dato che Londra è una città veramente molto costosa e troppo grande per spenderci solo qualche giorno.

Ho pensato di condividere ogni dettaglio del viaggio, così da aiutare chi non sa ben progettare un itinerario, a prendere spunto dal mio (testato ed apprezzato).

Hotel

Dopo una ricerca accurata tra gli hotel di Londra, ho notato che tutti sono caratterizzati da una pulizia scarsissima e da pochi servizi. Se si cerca un hotel dal prezzo contenuto, o ci si imbatte in un albergo poco pulito o magari fuori città.
Fortunatamente io sono una volpe e ho cercato meglio.
Ecco che si paventa davanti ai miei oggi l’ AVNI Kensington Hotel. Dal nome potete capire che di inglese ha poco, infatti credo (a giudicare dallo staff) che sia indiano.
Abbiamo soggiornato qui per 5 notti in una doppia, al modico prezzo di 680€ con colazione.
Ora penserete che sia davvero troppo, ma se dividiamo per le notti, e a persona, capiamo che poco meno di 70€ per un hotel in centro, molto pulito, con colazione, sono davvero pochi.

Qui ho trovato anche tanti italiani che, come ogni buon italiano, si lamentavano della colazione poco varia (praticamente mancavano solo i cornetti).
Però io, queste persone che vanno in vacanza aspettandosi di trovare tutte le comodità di casa propria, proprio non le capisco. Un po’ di spirito di adattamento!

Comunque, l’hotel si trova a Kensington, a 500mt dalla fermata di Gloucester Road (metro e bus), quindi collegato bene, in una zona ricca e sicurissima per camminare a piedi anche a tarda sera.

Attrazioni

Vi elencherò un po’ di attrazioni che riuscireste a vedere se passaste 5/6 giorni a Londra.
Sappiate che non abbiamo fatto corse, anzi, abbiamo anche trovato il tempo per riposarci.
I luoghi verranno divisi per colore, ovvero verranno raggruppati per vicinanza tra loro, così da poter essere visitati tutti in una volta.

Natural History Museum
Victoria & Albert Museum
Science Museum
Kensington Palace
Hyde Park

Notting Hill – Portobello Road (i mercatini si tengono solo di sabato)
Abbey Road
Regents Park
Kings Cross . Binario 9 e 3/4 di Harry Potter

Wellington Arch
Buckingham Palace (alle 11.30 il cambio della guardia, Domenica alle 11 parata)
Westminster Abbey
Elizabeth Tower
Leicester Square
London Eye
National Gallery (chiude alle 18)
Piccadilly Circus

British Museum
Big Ben
Carnaby St.
South Bank
Millennium Bridge
Globe Theatre
St.Paul Cathedral
London Bridge
Tower Bridge
Borough Market

Ecco le cose importanti da vedere a Londra in 4/5 giorni.

Senza stressarvi, senza correre e avvalendovi dei mezzi pubblici, riuscirete a godervi ogni attrazione di questa splendida città.

A proposito di mezzi pubblici, parliamo di carte trasporti.

Trasporti

Londra è molto ben collegata. E’ quasi impossibile perdersi, ma bisogna conoscere bene i mezzi di trasporto a disposizione e soprattutto bisogna avere un biglietto consono a quello che vogliamo fare.
Io per 6 giorni ho acquistato la Travel Card.
Si tratta di una carta trasporti che al costo di 45€ permette, per 7 giorni (ma c’è anche per meno tempo), di utilizzare corse illimitate su tutti i mezzi londinesi entro un certo raggio (non vi preoccupate, i posti che vi ho detto sono tutti al centro città).
L’ho acquistata online così da averla disponibile già al mio arrivo.
L’unica pecca delle carte trasporti è che raramente comprendono gli aeroporti, ben lontani dalla città, ma comunque ben collegati.
Ma sul web potete trovare molte guide che spiegano come muovervi da e per tutti gli aeroporti londinesi (guida).
Se atterrate a Gatwick o a Stansted, ci sono i trenini che per un viaggio si fanno pagare bene (dalle 17£ fino a 30£). Quindi io ho optato per un semplicissimo bus, fornito dalla compagnia EasyJet (non c’è bisogno di volare con loro per usufruirne).
Questo bus si chiama EasyBus e collega i principali aeroporti con il centro di Londra.
Ogni corsa può costare dalle 2$ alle 4$, comunque una miseria rispetto ai vari treni.
Gli orari vengono rispettati, quindi siate larghi nella prenotazione.

Cibo

Finalmente veniamo al dunque.
Londra non ha piatti tipici. Diciamo che le uniche cose caratteristiche potrebbero essere i vari pasticci di carne o il fish&chips, ovvero un classico (ma enorme) trancio di merluzzo, accompagnato da patatine fritte.
Quindi preparatevi ad assaggiare cibi molto vari e di ogni etnia.

Prima di partire avevo promesso a mia madre di non mangiare mai (o quasi) in fast food, e posso dire di esserci riuscita, avendo cenato solo una volta in un pessimo Burger King.

Adesso vi elencherò qualche posto da provare assolutamente. (Alcune foto potrebbero essere ruotate male, giuro, ci ho provato a girarle, ma il sito va in palla.)

Londra
Mercatini di Portobello Road a Notting Hill. Si mangia qualsiasi tipo di piatto, dalla pasticceria ai cibi indiani. Quando dico qualsiasi, intendo QUALSIASI.
Londra
Hotel Indigo a Paddington. Un ristorante di classe e di ottima qualità. Io ho assaggiato i nachos con chili ed erano veramente strepitosi. DA DIVIDERE, mi raccomando!


LondraLondra

Londra
Wagamama, è una catena che fa cucina fusion. Propongono piatti dallo stile giapponese, ma rivisitati. Ci sono più punti vendita a Londra, mi raccomando, non lasciatevelo scappare! Ah, assaggiate gli yakisoba noodles, strepitosi!
Londra
Porcupine – un ristorante davvero molto chic. Arredamento in legno e cibo degno di questo nome. Qui bisogna provare il classicissimo fish&chips, servito con una salsa tartara molto molto invitante!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Londra
Se vi trovate a passare per l’aeroporto di Stansted, sappiate che nella zona partenze si trova un ottimo ristorantino che di sicuro non passa inosservato, dato che presenta un’enorme giraffa all’ingresso. Si chiama per l’appunto “Giraffe” e propone una cucina etnica straordinaria!

E se invece volete spendere poco?
A Londra si può!
Basta andare nei supermercati e si può trovare una vastissima varietà di piatti pronti e moltissimi prodotti di panificazione per tutti i gusti.
Noi viaggiatori squattrinati siamo soliti nutrirci di tramezzini, il miglior modo per non rimpinzarci ma sopravvivere.

In conclusione a questo enorme articolo, vi consiglio vivamente di visitare Londra.
E’ stupenda, ed è una concentrazione di culture diametralmente opposte.
Per le strade sentirete milioni di lingue diverse e vedrete miliardi di occhi innamorati di quel meraviglioso paesaggio.
Ci tornerò  😉



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.