Il mio yogurt

Era tanto tempo che cercavo una ricetta per fare lo yogurt in casa, ma non ho la yogurtiera. In qualche angolo della memoria avevo l’immagine di una zia che faceva lo yogurt in casa con i fermenti lattici vivi acquistati in farmacia o ricevuti in eredità da qualche amica, ma anche qui non volevo essere schiava dei fermenti e soprattutto non volevo dover trovare loro casa quando fossero cresciuti troppo, nè tanto meno ucciderli!
Cerca, cerca, cerca… finalmente l’ho trovata!
Direttamente dal blog fiordicappero la più semplice delle ricette per avere uno yogurt fatto in casa, sempre fresco, senza l’utilizzo di elettrodomestici e senza la “schiavitù” di mantenere in vita (e distribuire ad amici, parenti, conoscenti, amici di amici…) i fermenti lattici.

DSCN0021

Ingredienti

  • 1 litro di latte  intero
  • 1 yogurt bianco (io ho usato il total fage intero)

Procedimento

  1. Fate bollire il latte in una pentola capiente. Quando comincia a “crescere” spegnete e togliete la panna che si è formata in superficie.
  2. Coprite la pentola con un piatto o con un coperchio per evitare impurità e lasciate intiepidire (il latte dovrebbe arrivare a 38 gradi).
  3. Se avete un termometro bene, altrimenti usate il dito, a 38 gradi non dovreste quasi avvertire differenza di temperatura tra il dito e il liquido (nel dubbio meglio lasciare raffreddare che utilizzare il latte troppo caldo: i fermenti lattici morirebbero).
  4. Tenete lo yogurt fuori dal frigorifero e utilizzatelo a temperatura ambiente.
  5. Accendete il forno a 40 gradi per qualche minuto poi spegnete.
  6. Prendete un vaso a chiusura ermetica da 1 litro, ben pulito e sterilizzato.
  7. Versatevi lo yogurt e qualche cucchiaio di latte.
  8. Mescolate bene fino al completo scioglimento dello yogurt, poi versate il resto del latte.
  9. Amalgamate bene, chiudete il vaso, avvolgetelo in una copertina di lana o pile e mette lo yogurt a riposare nel forno (spento ma con la luce accesa) per 10 ore.
  10. Trascorso il tempo di riposo prendete il vaso e mettetelo in frigorifero per qualche ora.
  11. Se vi piace uno yogurt più morbido mescolate il siero che si è formato sulla superficie allo yogurt mentre se vi piace la consistenza più densa buttate il siero e cominciate a consumare lo yogurt: da solo, con dei pezzi di frutta, con il miele, i cereali, il cioccolato… le opzioni sono davvero tante!
  12. Per rifare lo yogurt sarà sufficiente prendere 3/4 cucchiai del vostro yogurt e ripetere l’operazione.

DSCN0017 DSCN0018 DSCN0019 DSCN0020

 

Una risposta a “Il mio yogurt”

I commenti sono chiusi.