Crea sito

Salsa fatta in casa

La salsa fatta in casa è la più apprezzata conserva estiva.

I tipi di pomodoro più indicati per preparare la salsa sono i perini, di forma allungata, con la polpa carnosa e il sapore dolce (la qualità più pregiata sono i San Marzano), oppure i ramati, tondi, con polpa compatta e pochi semi. In ogni caso i pomodori devono essere di ottima qualità, maturi al punto giusto, integri e sani.

Prima di realizzare qualsiasi tipo di conserva, leggete le linee guida del Ministero della Salute per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico, che trovate cliccando qui.

Scoprite come fare la salsa fatta in casa con la ricetta che trovate di seguito, subito dopo la foto 😉

salsa fatta in casa gp
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 3,5 litri di salsa
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 5 kg Pomodori
  • 2,5 cucchiaini Sale
  • 2,5 cucchiaini Zucchero

Preparazione

  1. Lavate bene i pomodori, asciugateli, eliminate la buccia, i semi e l’acqua di vegetazione e tagliateli a pezzi.

    Metteteli in una pentola capiente e aggiungete il sale e lo zucchero.

    Cuocete scoperto a fuoco bassissimo, mescolando con un cucchiaio di legno.

    Passate la salsa al passa verdure e rimettetela sul fuoco, lasciando sobbollire fino a quando non sarà cremosa.

    Distribuitela ancora calda nei barattoli sterilizzati, unendo a piacere qualche foglia di basilico, e richiudete i barattoli senza avvitare del tutto i tappi.

    Trasferiteli in una pentola, avendo cura di sistemare un canovaccio pulito tra i barattoli per fare in modo che non si urtino tra di loro, e copriteli di acqua bollente fino ai due terzi della loro capacità.

    Portate ad ebollizione, quindi spegnete e lasciate intiepidire prima di rimuoverli e lasciarli raffreddare del tutto.

    Chiudeteli completamente e conservateli in un luogo fresco, asciutto e buio.

    Sigillata, la salsa fatta in casa si mantiene anche per un anno.

    Al momento dell’apertura verificate che non ci siano fuoriuscite di liquidi o di bollicine che risalgono verso la superficie, colori o odori innaturali. In tutti questi casi meglio non consumare la salsa.

    Una volta aperta, si conserva in frigorifero per quattro o cinque giorni al massimo.

  2. Chez Bibia

Note

Potete preparare la salsa anche a crudo: lavate, sbucciate e tagliate i pomodori, eliminando i semi e l’acqua di vegetazione. Passateli al passaverdura e aggiungete 150 g di zucchero per ogni chilo di salsa ottenuta. Trasferite nei barattoli sterilizzati, tappate ermeticamente e sterilizzate nuovamente, facendo cuocere per venti minuti dal momento del bollore. Fate raffreddare nella pentola: si deve formare il sottovuoto per i barattoli.

Iscriviti alla Newsletter Gratuita di Chez Bibia per ricevere direttamente le nuove ricette: clicca QUI e segui le istruzioni 😉

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da chezbibia

Chez Bibia è il blog di cucina di Fabiola, mamma, moglie e casalinga, grande appassionata di cucina che adora raccontare le ricette provate o improvvisate, testate dalle sue bimbe e da suo marito (tutti vivi e in ottima salute!!!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.