Crea sito

Tegole Valdostane

Una delle prime vacanze serie, fatte con quello che adesso è mio marito, è stato in Val d’Aosta. Una regione fantastica sia a livello paesaggistico e culturale che, cosa di mio interesse principale, a livello enogastronomico. Uno dei dolci tipici della Val d’Aosta sono le tegole valdostane, delle buonissime cialde di frutta secca, perfette per chiudere un pranzo in bellezza! La ricetta è semplice e, come spesso accade, cambia leggermente di valle in valle, paese e perfino famiglia. Questa è una versione con il burro, dove le cialde sono un pochino più morbide, ma sempre buonissime!

tegole-valdostane
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni30 pz
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 60 gfarina 0
  • 200 gzucchero
  • 50 gburro
  • 80 gmandorle (sbucciate)
  • 80 gnoci
  • 4albumi
  • 1 baccavaniglia (i semi)

Preparazione delle Tegole Valdostane

  1. tegole-valdostane

    Iniziamo mettendo in un robot da cucina le mandorle e le noci e tritiamo fino ad ottenere una farina leggermente grossolana. Aggiungiamo alla frutta secca tritata anche la farina e lo zucchero e mescoliamo tra loro. Successivamente aggiungiamo il burro morbido a ciuffi e i semi di una bacca di vaniglia. Lavoriamo il tutto con le dita per ottenere un impasto grossolano. A parte montiamo gli albumi a neve, devono rimanere però piuttosto liquidi, non completamente montati.

  2. tegole-valdostane

    Li uniamo all’impasto con l’aiuto di una spatola con movimenti delicati dall’alto verso il basso. Infine foderiamo una teglia di carta forno e con un cucchiaio versiamo del composto molto distanziato tra loro. Lo schiacciamo leggermente per formare delle cialde ed inforniamo a forno caldo a 180° per circa 8/10 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e servite! Buon appetito!

Ed infine…

Ottima ricetta anche per utilizzare degli albumi rimasti da altre preparazioni, le tegole valdostane, si preparano e cuociono in pochissimo tempo. Per me sono come ciliegie e non arrivano mai ai due giorni di vita. Valdostani in linea, abbiate pazienza se la ricetta non rispetta i canoni della vostra famiglia, anzi, se volete lasciate un commento sotto indicandomi le possibili varianti!

Albumi in eccesso e zero tempo da dedicare alla cucina? Prova la Frittata di albumi e verdure!

Continua e seguirmi sui social e su Cookpad per rimanere aggiornato!

/ 5
Grazie per aver votato!