Crea sito

Taralli al cumino

Preparati all’ultimo momento per la video scuola di Cookpad dedicata al “non solo pane” ecco i miei taralli al cumino. Una proposta saporita per un aperitivo dal gusto diverso! La preparazione dei taralli, con questa ricetta è veramente facile e veloce. Il risultato ottimo! Direi che tra le ricette che ho provato negli anni è quella che più mi convince per la sua friabilità e facilità di esecuzione. Infatti, non prevede la bollitura in acqua, come per quella dei Taralli Pugliesi Classici così da evitare un passaggio. L’aggiunta del cumino è una scelta personale, voi potrete farli classici o aromatizzare a gusto personale.

taralli-al-cumino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni50 pz
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gfarina 0
  • 5 gsale
  • 60 golio extravergine d’oliva
  • 90 gvino bianco
  • 2 gbicarbonato
  • 1 cucchiainosemi di cumino (facoltativo)

Preparazione dei taralli al cumino

  1. taralli-al-cumino

    Iniziamo unendo la farina al sale e al bicarbonato. Aggiungiamo l’olio e il vino a temperatura ambiente e mescoliamo velocemente. Con l’aiuto di un mortaio tritiamo i semi di cumino fino ad ottenere una polvere, aggiungiamo anche questa all’impasto. Lavoriamo il composto fino ad ottenere un panetto omogeneo. Lasciamo riposare per 30 minuti coperto.

  2. taralli-al-cumino

    Successivamente prendiamo l’impasto e creiamo dei rotolini da richiudere ad anello. Disponiamo i taralli in una placca coperta da carta forno e inforniamo a 180° per 30 minuti circa o fino a quando non saranno dorati. Sfornate, lasciate raffreddare e buon appetito!

Ed infine…

Come vi anticipavo sopra potrete aromatizzare i taralli a vostro piacimento, con un po’ di peperoncino in polvere, i semi di finocchio o aggiungendo un cucchiaino di concentrato di pomodoro nel’impasto per una versione pizza! Accompagnate i taralli al cumino (o al gusto che preferite) con affettato, formaggi, olive e verdure sott’olio, aggiungete un bicchiere di vino e l’antipasto è pronto.

Conserva i taralli in una scatola ben chiusa per una settimana… ma sono sicura che finiranno prima!

/ 5
Grazie per aver votato!