Crea sito

Raviolo aperto zucchine e nasello

Il raviolo aperto, con la laminazione della pasta è stata una vera e propria sfida. La laminazione della pasta consiste l’inserimento tra due sfoglie sottilissime di un’elemento, solitamente erbe aromatiche. Ne ho fatte varie versioni prima di raggiungere il risultato che volevo… con tutti i fiori commestibili che avevo a disposizione! Mi ero fissata di voler usare i fiori, ma poi in realtà non rendono così bene come le foglie che risaltano molto di più! Alla fine ecco il mio raviolo aperto, con una base di crema di zucchine, un ripieno di ragù di nasello speziato e la pasta laminata con fiori di zucchina e menta.

raviolo-aperto-zucchine-e-nasello

Ingredienti per la pasta:

  • 1 Uovo
  • 100 g di Farina 0
  • Foglie di Menta
  • 4 fiori di Zucchina

Per il condimento:

  • 1 Zucchina media
  • 1 Cipolla d’orata
  • 100 g di Filetto di Nasello
  • 1/2 bicchiere di Vino Bianco
  • Spezie varie a piacere (io curry, zenzero e cardamomo)
  • 1 foglia di Menta
  • Sale e Pepe
  • Olio d’oliva

Iniziamo preparando la pasta, uniamo le uova alla farina e impastiamo fino ad ottenere un panetto omogeneo. Per vedere la ricetta con le foto clicca QUI. Lasciamo riposare mezz’ora coperto da pellicola in frigorifero. Nel frattempo prepariamo i condimenti. In una padella mettiamo mezza cipolla tagliata a tocchetti con un filo d’olio, aggiungiamo la zucchina a fette e la foglia di menta spezzettata e cuociamo fino a quando non sarà morbida. Regoliamo di sale e pepe e frulliamo con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema.

crema-di-zucchine

Successivamente tagliamo il filetto di nasello a tocchetti, tritiamo la cipolla e la mettiamo a soffriggere con un filo d’olio. Aggiungiamo il nasello, lo sfumiamo con il vino bianco, ed insaporiamo con le spezie in quantità a piacere. In pochissimi minuti sarà cotto.

ragù-di-nasello

Ora riprendiamo la pasta, la tiriamo in sfoglie sottili mettiamo al centro di una le foglie, in un’altra sfoglia il fiore di zucchina aperto a metà e privato del picciolo e tagliato successivamente in due parti. Infine copriamo con un’altra sfoglia di pasta e pressiamo delicatamente, passiamo con un mattarello prima verso l’alto e poi verso il basso. Ritagliamo la pasta in quadrati ben definiti.

raviolo-aperto-zucchine-e-nasello

Cuocete la pasta in acqua salata. Ora componiamo il piatto. Mettiamo alla base la crema di zucchine, mettiamo una sfoglia di fiori di zucchina, aggiungiamo il ragù di nasello ed un’altra sfoglia decoriamo con le sfoglie di menta ritagliate e un filo d’olio a crudo. Buon appetito!

raviolo-aperto-zucchine-e-nasello

Ed infine…

Il raviolo aperto con laminazione della pasta è un’invenzione di Gualtiero Marchesi. Un piatto di grande effetto scenico e di non facilissima esecuzione, soprattutto se non avete dimestichezza con la pasta fresca. Come vi dicevo prima le foglie risaltano molto in questa lavorazione, quindi vi consiglio di farlo con basilico, salvia, menta ma anche con foglioline di timo basta che siano fresche e non secche.

La mia testardaggine mi ha portato, alla fine, ad avere il raviolo aperto con il fiore del zucchino nella pasta, che lega perfettamente la crema di zucchine e il ragù di nasello. Il ragù è semplicissimo da preparare ed in pochissimi minuti è pronto, anche per condire una semplice pasta, senza per forza cimentarsi nell’impresa del raviolo!

Con queste dosi preparate tranquillamente ravioli aperti per 4 persone, poi dipende dalla dimensione della sfoglia!

Vi aspetto sempre su Facebook e su Instagram dove, seguendomi, potete rimanere aggiornati su cosa preparo! Vi aspetto alla prossima!