Pitta salentina in barca

pitta-salentina-in-barca

Ispirata dalla lezione di cucina pugliese sulla pitta salentina, che niente a che fare con la Pitta dolce Calabrese, oggi vi propongo la pitta salentina in barca. Una monoporzione, che rispetta le origini contadine di questo favoloso piatto. La barca è la patata stessa, ripiena di una dadolata di verdure e formaggio e infine coperta come la pitta originale. Il tutto decorato con una vela fatta con una cialda di pecorino. La ricetta sembra molto articolata, in realtà è più facile da fare che da spiegare!

Ingredienti:

  • 8 Patate bio grandi
  • 1 Cipolla
  • 2 Carote
  • 1 gambo di Sedano
  • 1 Zucchina
  • 2 Uova
  • 30 g di Pecorino stagionato per l’impasto
  • 20 g di Pecorino stagionato per cialda (160 g totale)
  • 200 g di Mozzarella
  • Timo fresco
  • Noce moscata
  • Sale e pepe
  • Olio evo

Iniziamo lavando accuratamente le patate dalle impurità e le cuociamo in una pentola capiente con acqua e sale. Quando saranno quasi cotte, circa dopo mezz’ora dal bollore, scoliamo e lasciamo leggermente intiepidire. Nel frattempo, in una padella facciamo cuocere le verdure, la cipolla a striscioline e il resto della verdura a dadini molto piccoli, con abbondante olio d’oliva. La verdura deve rimanere croccante, regoliamo di sale e pepe e la lasciamo raffreddare.

pitta-salentina-in-barca

Intanto le patate si saranno intiepidire. Con un spelucchino incidete un lato e con l’aiuto di un cucchiaino scavatele all’interno. La polpa della patata mettetela da parte.
Salate all’interno il guscio di patata. Ora prendiamo la polpa e la schiacciamo con lo schiacciapatate, aggiungiamo le uova, sale e pepe, la noce moscata, il timo e i 30 g di pecorino grattugiato. Mescoliamo il tutto.
Riprendiamo le nostre verdure, aggiungiamo la mozzarella a dadini piccoli. Infine riempiamo ogni patata con le verdure e mozzarella, copriamo con l’impasto, metà le ho chiuse con la sac à poche e metà nella classica maniera a pitta.

pitta-salentina-in-barca

Infornate a 180° per circa 20 minuti o fino a quando le punte non saranno dorate. Ora facciamo le cialde di pecorino. All’interno di un coppa pasta mettiamo 20 g circa di pecorino grattugiato. Togliamo il coppa pasta e mettiamo in forno a microonde alla massima potenza per 30 secondi circa. Sfornate e lasciate raffreddare. Ora sfornate le patate, le adagiamo su di un piatto e decoriamo con la cialda. Servire caldo e buon appetito!

pitta

Ed infine…

Avete visto che cuore filante questa pitta salentina in barca!!!! Inoltre le verdure leggermente croccanti all’interno regalano quel contrasto sotto i denti molto piacevole. La ricetta originale vuole nell’impasto la metuccia fresca…. ok… la mentuccia fresca da me non so proprio dove trovarla, ma il timo inaspettatamente c’è, e vi assicuro che sta’ molto bene!

Che dire provare per credere… e, alla prossima ricetta di cucina pugliese! Sì, seguo un corso on-line di cucina regionale creato da cookpad, perché in cucina, come in qualsiasi altro ambito, non si finisce mai di imparare!

Seguitemi sui social, mi trovate su Facebook e su Instagram, con tante ricette e non solo! Intanto buona navigazione, buon appetito e alla prossima! Grazie mille