Crea sito

Le polpette quello che ho

le-polpette-quello-che-ho

Queste polpette le ho lette sulla pagina Instagram di loredana_iocucino e le ho trovate geniali! Lasciate nel casetto della memoria per un po’ mi sono tornate utili quando ho deciso di fare le polpette ai miei bambini ma mi sono trovata con poco in casa. Così le polpette con quello che ho mi sono tornate in mente come una rivelazione. Il concetto non sono gli ingredienti ma bensì il non spreco. Lei le aveva fatte con ricotta, pane raffermo e vellutata porri e patate avanzata. La mia versione? Eccola…

Ingredienti:

  • 3 Fette di Tacchino crude
  • 1/2 Cipolla
  • 1 spicchio d’Aglio
  • 4 cucchiai di Minestra di Verdura
  • 1 Uovo
  • 1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
  • Noce moscata
  • Pangrattato
  • Sale e pepe
  • 200 ml di Salsa di Pomodoro

Iniziamo tritando l’aglio con la cipolla, aggiungiamo il tacchino tritato, la minestra tritata, l’uovo e il parmigiano. Aggiustiamo con sale, pepe e noce moscata. Aggiungiamo pangrattato in modo da ottenere la consistenza ottimale per fare le vostre polpette.

le-polpette-quello-che-ho

Mettiamo a scaldare in una padella un filo d’olio soffriggete le polpette su entrambi i lati. Aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Servite calde e buon appetito!

Ed infine…

Credetemi qualsiasi zuppa o minestra andrà bene. Se volete farle fritte vi consiglio di cuocere la carne prima, se non avete carne… nessun problema. Insomma il concetto non sono gli ingredienti o le quantità precise, questa ricetta è per ricordare di non sprecare il cibo. Non solo ora, in questo momento particolare che è bene non uscire perché ci manca un’ingrediente, ma sempre.

Dai un’occhiata alla mia cucina di recupero con tante ricette anti spreco. Provate anche voi le Polpette quello che ho e condividete la vostra ricetta, per diffondere il messaggio di un mondo con meno spreco alimentare. Seguitemi su Instagram e su Facebook! Vi aspetto e alla prossima ricetta!

P.S.: Le foto sono orribili, ma avevo una fame ….