Gelato allo yogurt e frutta

Questo gelato allo yogurt e frutta si prepara in maniera facile e veloce. È da consumare al momento e cosa più bella, da decorare a piacere. Nasce dall’esigenza di riciclare prodotti alimentari in fase di scadenza e frutta che comincia ad essere troppo matura e meno appetitosa agli occhi, soprattutto dei bambini. Infatti troverete all’interno yogurt per bambini (tipo fruttolo per capirsi) frutta congelata e se necessita del latte. Nel mio caso erano tutti prodotti vicino alla scadenza che io congelo. Dopo il Gelato Veloce Banana e Cioccolato e il coloratissimo Gelato ai Frutti di Bosco, questo è un’altro must per le merende durante la bella stagione.

gelato-allo-yogurt-e-frutta

Ingredienti:

  • 100 g di Yogurt alla frutta
  • 50 g di Frutta congelata (fragole)
  • 100 ml di Latte congelato

Iniziamo togliendo gli ingredienti dal congelatore e li lasciamo a temperatura ambiente per circa 5 minuti. Successivamente mettete tutti gli ingredienti congelati nel robot da cucina e frullate ad intervalli fino ad ottenere una bella purea della consistenza del gelato tradizionale. Servite subito, decorando a piacere e buon appetito!

gelato-yogurt-e-frutta

Ed infine…

Tutti gli ingredienti per preparare il gelato allo yogurt e frutta, nel mio caso, li avevo già in cella porzionati. Le dosi in realtà sono abbastanza indicative, infatti potrete decidere di aggiungere più frutta e meno latte, oppure solo yogurt. Se volete prepararli appositamente dovrete congelarli almeno il giorno prima.

Ecco alcune varianti:

Per lo yogurt potete usare qualsiasi tipo, logicamente quelli alla frutta o con zuccheri, rispetto ad un yogurt bianco renderà il gusto più dolce e decisamente più goloso. Potete però aggiungere un cucchiaio di miele allo yogurt bianco. Io ho porzionato lo yogurt, come gli altri ingredienti sulle vaschette del ghiaccio così da poter dosare meglio gli ingredienti. Nel mio caso ho usato un fruttolo alla banana e uno alla pesca.

Per la frutta potete usare qualsiasi tipo, io avevo fragole che avevo frullato e setacciato per avere una purea più liscia. Potete congelare anche la frutta a pezzetti. Logicamente più cremosa è la polpa migliore sarà il risultato (la banana dona grande cremosità).

Il latte: anche per questo potete dare una vostra variante. Pensate al latte di cocco o al latte di mandorle per avere sempre dei gelati diversi.

Le decorazioni le faccio scegliere ai bambini che si divertono a personalizzare il proprio gelato, codette, stelline, granella di nocciola, per non parlare di topping al cioccolato. Oltre che per la merenda io lo considero questo gelato un salva dessert dell’ultimo momento.

Se avete qualche dubbio scrivetemi su Facebook o su Instagram. Ti risponderò in breve tempo! Ci vediamo alla prossima ricetta! Ciao Ciao

Precedente Gyoza gemellati vegani Successivo Frittelle soffici di zucchine