Mattonella al cioccolato, panna e croccante

Ecco il dolce che ho preparato per il compleanno di mio nonno, che è proprio il giorno della Vigilia di Natale.  Ero indecisa su due impasti base, quello del rotolo o il pan di spagna, alla fine ho optato per il primo in versione cioccolatosa. 😀 Una volta cotto il rotolo ho avuto l’ispirazione di tagliarlo a fette, e per la farcitura ho semplicemente pensato al dolcetto preferito di mio nonno, il croccante!! Quindi, un po’ come si fa per la preparazione del semifreddo, ho deciso di frullarlo e mescolarlo alla panna montata. Il festeggiato ha davvero apprezzato la sua torta!! Ancora auguroni nonnino!! 😀 
Mattonella al cioccolato, panna e croccante
 
Ingredienti
  • >> Per la pasta biscotto:
  • 4 uova
  • 100g zucchero
  • 80g farina "00" Molino Chiavazza
  • 40g cacao amaro in polvere
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • >> Per il ripieno:
  • 400 ml panna da montare
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di pannafix
  • croccante di mandorle (100g zucchero,100g di mandorle, 1 cucchiaio d'acqua)
  • >> Per la glassa:
  • 150g cioccolato fondente
  • 2 cucchiai d'acqua
  • 2 cucchiai di latte
  • >> Per le scritte:
  • 10g cioccolato fondente
  • >> Per la decorazione:
  • 100ml panna da montare
Procedimento
  1. Preparate la pasta biscotto : separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ben ferma con un pizzico di sale.
  2. Montate a parte i tuorli con lo zucchero, poi amalgamateci la farina, il cacao ed il lievito setacciati, aiutandovi con una spatola per non smontare troppo i tuorli.
  3. Aggiungete a questo composto gli albumi montati, sempre aiutandovi con una spatola di gomma.
  4. Stendete il composto su una teglia rettangolare rivestita di carta da forno e cuocete a 180° per 15-20 minuti circa.
  5. Una volta cotto, eliminate i bordi (che di solito si induriscono un po') per ricavare un rettangolo perfetto (o quasi!! 😛 ) e poi suddividetelo in 4 striscie rettangolari della stessa larghezza.
  6. Preparate il croccante, tostando le mandorle per qualche minuto al forno o su una padellina antiaderente, nel frattempo in un'altra padella mettete lo zucchero con un cucchiaio d'acqua e lasciatelo caramellare finchè non assume un colore marrone chiaro. A questo punto potete versarci e mandorle tostate, amalgamarle con un cucchiaio di legno e poi versare il composto su un pezzetto di carta da forno.
  7. Livellate il croccante con una spatola, lasciatelo raffreddare e poi frullatelo al mixer per ridurlo in una granella grossolana.
  8. Montate la panna con lo zucchero, ed aggiungete anche una bustina di pannafix per evitare che si smonti (potete anche evitarla se il vostro dolce rimarrà sempre in frigo, ma siccome io ho dovuto trasportarlo da una casa all'altra, ho preferito metterla).
  9. A questo punto aggiungete il croccante tritato alla panna ed amalgamatelo bene.
  10. Ora potete "montare" il dolce prendendo una striscia di pasta biscotto e spalmandoci uno strato di panna e croccante, poi e così via fino ad esaurimento ingredienti. Io ho messo le striscie in verticale, ma voi potete benissimo costruire una specie di torretta mettendone una sopra l'altra. 😀
  11. Passiamo alla decorazione: montate 100ml di panna con un cucchiaino di zucchero e con la vostra sac à poche date spazio alla vostra creatività. 😀 Sempre con una sac à poche realizzate ho realizzato le letterine "auguri nonno" sciogliendo 10g di cioccolato al microonde.
  12. Tenete il dolce in frigo fino al momento di servirlo. Bon appétit!! 🙂 E ancora auguroni nonno!! 😉
 
 
 
 

 [banner size=”468X60″ type=”default” align=”aligncenter” corners=”rc:0″]

50 thoughts on “Mattonella al cioccolato, panna e croccante

  1. Non è solo il dolce preferito di Nonno ma anche il mio: lo sai che il semifreddo con il croccante mi fa letteralmente impazzire! Very very good! 🙂

  2. “Eccezzzzzzzzzzzzzzziunale veramente!” per parafrasare qualcuno. Una delle opere meglio riuscite dal punto di vista del gusto e dell’estetica. Pasticceria raffinata, anzi raffinatissima. Se si considera che è fatto in casa direi che a questo punto mi mancano gli aggettivi superlativi. Brava!!!

  3. Quando degustavo questo dolce, la vigilia di Natale, in più compleanno di nonno, non vedevo nessuno forse nemmeno vi sentivo parlare..tanto vedevo e sentivo questa delizia. Sei straordinaria e che passione metti anche nella fotografia!!!!Un Abbraccio.

  4. Porca miseria che meraviglia!!!!! Caro, prima o poi io mi trasferirò a casa tua a far da assaggiatrice, lo sai vero??? Complimentoni, sei bravissima!!!! 🙂

  5. Molto carine le tue ricette! Ho fatto un giro sul tuo blog e ne è valsa proprio la pena! 🙂
    Da oggi ti seguo con piacere e sarei felice se anche tu passassi a trovarmi! 🙂
    A prestissimo! ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota questa ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.