Tonno su letto di lattughino con salsa saporita

Il titolo che ho dato a questo piatto, tonno su letto di lattughino con salsa saporita, può farlo sembrare un piatto serio, ma la cruda verità è che è una semplice insalata, preparata velocemente dopo una giornata di lavoro lunga e intensa e stancante, e con poca voglia e fantasia di preparare la cena 🙂

Ho iniziato a preparare questa insalata prendendo dalla dispensa il tonno e il mais con fare distratto. Poi ho aperto il frigo e – ah già! – mi sono ricordata d’avere del lattughino che doveva essere assolutamente mangiato. Si sa, il lattughino è tenero e non ha vita lunga, perciò era arrivato il suo momento.
Dopo un pezzo di tonno qui e qualche oliva là mi sono resa conto che la voglia di preparare la cena poco alla volta stava arrivando 😀 e che una banale insalata mista poteva anche trasformarsi in un piatto freddo dall’aria (semi)seria, con annesso tentativo di decorazione del piatto 😀

Poi, dopo aver assemblato il piatto, averlo condito con un giro d’olio e un po’ di sesamo tostato eravamo pronti per metterci a tavola ma, mentre mio marito affettava il pane, a me sembrava che mancasse qualcosa.
Ero certa che tutto quel lattughino sarebbe stato contestato da mio figlio-oh-no-ancora-insalata 😛 e così mi è venuta l’idea della salsina. Ogni volta ci spero, che sia la volta buona, quella in cui riesco a fargli mangiare un po’ di insalata!

Ho preso la maionese e l’ho trasformata in una salsa di accompagnamento che ha riscosso molto successo, forse un po’ saporita per noi poco avvezzi al sale, ma ci siamo sacrificati… eh, cosa non si fa per far mangiare le verdure a questi figli!

Eccolo qua il mio tonno su letto di lattughino, ovvero la semplicità fatta ricetta.

tonno su letto di lattughino

Tonno su letto di lattughino con salsa saporita

Ingredienti per il tonno su letto di lattughino
1 barattolo da 300 g di tonno sott’olio in tranci
2-3 cucchiai di mais dolce
lattughino in quantità a piacere
olive nere in quantità a piacere
1 cipollotto
sesamo tostato q.b.
olio extravergine

Ingredienti per la salsa saporita
5 cucchiaini colmi di maionese
1 spicchio d’aglio piccolo
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
15 capperi

Non credo sia necessario spiegare il procedimento, oramai ho già spiegato tutto. Ci tengo solo a precisare che i capperi, come sempre, devono essere dissalati sciacquandoli con acqua corrente e possibilmente tenendoli a bagno per una decina di minuti.

La salsina era ottima sul tonno, ma anche sull’insalata, tanto che anche mio figlio ne ha mangiata un po’. Wow!

salsa saporita

senza sale

Non me la sento di definire iposodica questa ricetta. Qui, lo riconosco, di ingredienti solitamente sconsigliati nelle diete iposodiche ce ne sono parecchi e tutti insieme: tonno sott’olio, mais in barattolo, olive, maionese confezionata, capperi. Come sapete, non usiamo il sale per scelta (ho spiegato il nostro percorso in questo articolo) e le ricette di questo blog non contengono mai sale aggiunto, il cosiddetto sale discrezionale, ma a volte possono contenere, come la ricetta odierna, ingredienti salati come capperi e olive. In questi casi è importante dissalare questi ingredienti e valutare con attenzione la quantità da utilizzare secondo le proprie esigenze o necessità. Mi auguro che le mie ricette possano dare qualche idea in più a chi deve evitare il sale e vuole ravvivare un po’ una dieta che qualcuno definisce triste (ma non lo è credetemi): se non si è abituati, i cibi senza sale sembrano meno appetibili di quelli saporiti, ma vi assicuro che si possono “affrontare” 🙂 Basta lo spirito giusto, qualche giusto ingrediente e magari il supporto di qualche buon consiglio 😉
Ad esempio questi:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Ciaoo! Ti aspetto nella mia pagina Facebook e su Pinterest  passa a trovarmi!

Precedente Pomodori secchi con cipollotto di Tropea Successivo Panini semi integrali con sesamo e semi di papavero

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.