Tartine al salmone natalizie

Eccomi qua finalmente con una ricetta natalizia: le tartine al salmone a forma di albero di Natale! Che bello! La mia prima ricetta natalizia! 😀

tartine al salmone natalizie new

Vi propongo tre diverse idee per decorare le vostre tartine al salmone che, ve l’assicuro, faranno un figurone fra gli antipasti del giorno di Natale, o della Vigilia.

Gli ingredienti sono gli stessi per le tre versioni ma con quantità di salmone differente per accontentare i gusti di tutti: la versione “a tutto salmone” è perfetta per chi ama il salmone affumicato e il suo sapore intenso, la versione con i festoni è la mia preferita, a mio parere in questa tartina la quantità di salmone è quella giusta, infine nella versione con le palline di Natale la quantità di salmone è minima, quindi più adatta a chi preferisce che il sapore del salmone sia poco invadente.

tartine al salmone natalizie

Il giorno di Natale naturalmente non mi limiterò a prepararne tre, ma… che ne dite di tre a testa? Considerando che saremo a tavola in dodici… eh sì, dovrò proprio giocare d’anticipo e iniziare fin d’ora a fare scorta di salmone e di pancarré! 🙂

Preparare queste tartine al salmone è veramente molto semplice. Ci vuole solo appena un po’ di pazienza, soprattutto per le due versioni più decorative. Se avete fretta oppure avete poca pazienza (può succedere, lo so bene) potete limitarvi a fare solo quelle “a tutto salmone”, indubbiamente le più semplici e meno impegnative.
Ma se volete fare sfoggio delle vostre abilità, e se volete sentirvi dire “ma che belle!” come hanno esclamato i miei figli quando le ho portate in tavola… beh, allora dovete proprio provarci a prepararle di tutti e tre i tipi, e non importa se non riescono perfette (i festoni un po’ di pazienza in più la richiedono, per me è stato così), perché vi assicuro che faranno comunque una bellissima figura!

Bene, allora procuratevi gli ingredienti e una formina per biscotti a forma di albero di Natale e possiamo cominciare.

Tartine al salmone natalizie

Ingredienti
salmone affumicato già affettato, io ho usato il norvegese
formaggio fresco spalmabile
pancarré
pepe rosa (o verde)
semi di papavero

Procedimento
Naturalmente non vi ho indicato le quantità perché possono dipendere (soprattutto la quantità di salmone) dalle vostre necessità. 🙂

Per le tartine “a tutto salmone”
Spalmare le fette di pancarré con il formaggio fresco.
Disporre sul formaggio una fetta di salmone.
Verificare con la formina che il salmone ricopra tutta la superficie dell’albero di Natale.
Premere ed incidere il tutto (salmone e pancarré).

Per le tartine decorate con i festoni
Spalmare le fette di pancarré con il formaggio fresco e tagliare la tartina usando la formina a forma di albero.
Tagliare il salmone a striscioline e disporle sull’albero a mo’ di festone.

tartine al salmone natalizie

Per le tartine decorate con le palline natalizie
Spalmare le fette di pancarré con il formaggio fresco.
Tagliare la tartina usando la formina a forma di albero.
Tagliare dei piccoli cerchietti di salmone usando una formina tonda molto piccola, se la possedete, oppure usando le forbici, come ho fatto io!
Disponete le “palline di Natale” di salmone sull’albero secondo la vostra fantasia.

tartine al salmone natalizie

Completare ogni tartina, di ogni tipo, decorando a piacere con semi di papavero e grani di pepe rosa (oppure verde).

Non mi resta che augurarvi buon divertimento, buon appetito e Buon Natale!

Senza saleDedicato a chi segue una dieta iposodica:
Il salmone affumicato è salato, si sa. Il formaggio spalmabile, si sa, è salato a meno che non lo si autoproduca volutamente senza sale. Il pepe rosa e il pepe verde sono in salamoia, si sa. Fatte queste tre premesse riguardanti i tre ingredienti principali (e ometto volontariamente commenti sul pancarré!), quello che posso fare è consigliarvi di sciacquare i grani di pepe e magari di tenerli a bagno per un po’ in acqua. Poi posso consigliarvi di produrre in casa il formaggio (ehi, ci sto lavorando 😉 ) (Aggiornamento: eccolo QUI!), ma per il salmone non ho consigli, se non quello di cercare di limitarne l’assunzione e di scegliere di decorare le vostre tartine al salmone solo in versione con palline natalizie, dove la quantità di salmone è minima. 🙂

Enjoy!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Seguitemi anche su Facebook! La mia fanpage è qui!!

Precedente 50 sfumature di...mela - Mele al forno Successivo Tartine al paté di tofu e olive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.