Crea sito

Tahina ai semi di girasole

Vi devo questa tahina ai semi di girasole da un anno e mezzo. E precisamente dalla ricetta del tofu in crosta di tahina al limone.
Fin da quella ricetta mi ero ripromessa di scrivere anche separatamente la ricetta di questa inusuale versione della tahina, perché è sempre utile che una salsa, e in particolare una salsa come questa, abbia la sua ricetta a sé, potendo essere utilizzata in diverse occasioni e come ingrediente di altre ricette.
Ma, come è destino di tante ricette che ho in archivio, è rimasta lì nel limbo.
Soprattutto perché mi ero ripromessa di rifare le foto, perché queste in realtà non mi ‘sconfinferavano’ granché. Ma niente, lì nel limbo son rimaste.

Ci voleva il Team 😀
Per arrivare a riesumare questa ricetta… sì, ci voleva il grande, unico e inimitabile Team Light and Tasty!
Che ultimamente sta diventando la salvezza di questo blog, perché mi sprona a scrivere ricette. E spesso mi sprona anche a cucinarle!, come era successo con il curry di patate della settimana scorsa 😊

Devo ammettere che la situazione familiare un po’ complicata in cui mi trovo ora, be’ sì, a volte non mi innesca una gran voglia di cucinare, e il tempo che ho per scrivere le ricette è ridotto all’osso. Ma è straverissimo che questo appuntamento settimanale con Light and Tasty mi aiuta tanto a ritrovare la motivazione, a non dirmi quel “ci penserò domani” che d’istinto mi dico ogni spesso. E perciò… Siccome oggi l’ingrediente è “i semi”, quale migliore occasione potevo avere per dare a questa tahina ai semi di girasole il posto che merita in questo mio ricettario? 😀
L’ho presa fuori dall’archivio, e lasciando perdere tutto il resto delle cose che dovevo fare, tic tic tic mi sono messa al pc a scrivere! (poi per nuove foto che mi sconfìnferino di più… ci penserò, un giorno o l’altro! 💪).

Quindi… ditemi un po’ : quanti di voi hanno già provato a fare la tahina ai semi di girasole? Ahhh, bene!!!
E quelli che per caso non ricordano la ricetta? Forza, non dovete far altro che leggere qui!!

tahina ai semi di girasole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaMediorientale
65,75 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 65,75 (Kcal)
  • Carboidrati 1,81 (g) di cui Zuccheri 0,20 (g)
  • Proteine 1,45 (g)
  • Grassi 6,24 (g) di cui saturi 0,65 (g)di cui insaturi 5,31 (g)
  • Fibre 0,83 (g)
  • Sodio 0,23 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 10 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 150 gsemi di girasole
  • 50 golio di semi di girasole (o di mais o di sesamo)

Preparazione

  1. Il procedimento è uguale a quello della tahina tradizionale al sesamo: i semi devono semplicemente essere frullati (con l’olio) fino ad ottenerne una crema.

    Come sapete, la ricetta della tahina che è già presente qui nel blog è quella realizzata con i semi di sesamo ammollati in acqua – versione che mi era stata insegnata al corso di cucina vegetariana e vegana che avevo frequentato – mentre solitamente viene realizzata con i semi di sesamo tostati.

    Ecco, la stessa cosa vale per questa ai semi di girasole: anzi, per la verità può essere prodotta in tre diversi modi, come già accennavo nella ricetta del tofu in crosta: oltre ai semi tostati e ai semi ammollati, si possono usare i semi di girasole così come sono, al naturale, senza procedura alcuna: li si prendono dal sacchetto, si pesano, si mettono nel frullatore, si versa poco alla volta l’olio e si frulla. Voilà 😉

    Usando il frullatore la salsa rimane granulosa (anche se questo dipende molto dal frullatore, o robot, utilizzato). Eventualmente, per ottenere una salsa ‘liscia’ si può pestare il tutto con il mortaio, usando solo un po’ di pazienza in più.

    Versione con semi tostati: tostare i semi è semplicissimo, è sufficiente metterli in una padella antiaderente a fuoco basso e muoverli spadellando, o usando un cucchiaio. Si tostano davvero in pochi minuti.

    Versione con semi ammollati: tenere i semi a bagno in acqua per qualche ora, poi scolarli e asciugarli con carta da cucina o con un canovaccio prima di frullarli.

    Versione veloce: Utilizzarli al naturale.

  2. tahina ai semi di girasole

Come utilizzare la tahina ai semi di girasole

  1. Anche per l’utilizzo la tahina ai semi di girasole è equivalente alla tahina al sesamo, sia come salsa, spalmata su crostini o pane, per tartine, antipasti o stuzzichini, sia all’interno di ricette dolci e salate: nelle frolle, nei biscotti, nei porridge dolci, o nelle salse tipo hummus e babagaoush.

    Le ricette in cui ho usato la mia tahina al sesamo ma che vi suggerisco di provare anche con questa ai semi di girasole, sono l’hummus di cannellini e la crema di melanzana. Oltre al già menzionato tofu in crosta, dove per la verità ho usato anche un misto dei due semi. 😉

  2. Se non avete in casa i semi di girasole e non avete voglia di uscire di casa, eccovi un paio di suggerimenti d’acquisto:

    Semi di girasole Bio La finestra sul cielo 250g

    Semi di girasole Bio Probios 6x300g

    (link di affiliazione)

Consigli senza sale

Senza sale Usare i semi oleosi per insaporire al posto del sale è uno degli stratagemmi che usualmente consiglio a chi deve sostituire il sale, perciò… aggiungere sale in questa tahina sarebbe un controsenso no? 😃 Quel che mi sento di suggerirvi – eventualmente, per chi ancora è in fase di transizione verso la cucina iposodica – è di: preferire l’uso dei semi di girasole tostati, poiché la tostatura ne esalta il sapore; oppure di arricchire la salsa con succo limone; oppure ancora di renderla piccante con un pizzico di peperoncino.

Enjoy!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

14 Risposte a “Tahina ai semi di girasole”

  1. Che bella ricettina, una tahina con i semi di girasole mi mancava proprio.
    Concordo con te che l’appuntamento con Light and Tasty ci permette di trovare le motivazioni per metterci ai fornelli o anche solo al PC per scrivere la nostra ricetta, magari lasciata da tempo nel cassetto.
    Un abbraccio e buona settimana.

  2. Ottima ricetta! Confesso di aver sempre acquistato la tahina al sesamo già pronta…ma drò fare la tua ricetta perchè sicuramente homemade avrà un altro sapore! Grazie anche per le dritte sull’utilizzo

    1. Farla in casa è facilissima, sia al sesamo che di girasole 😉 così puoi anche dosare a tuo piacimento il sale 🙂 Fammi sapere la tua opinione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.