Quiche alle patate con taleggio e rosmarino

Una quiche alle patate, con aggiunta di formaggio e poco altro, spesso risolve il nostro pranzo o la nostra cena. Succede anche da voi?

quiche alle patate con taleggio e rosmarino

Quando lavoro fino a tardi, oppure quando non ho tempo di fare la spesa, sono quelle le occasioni in cui me la cavo al volo con una quiche alle patate e formaggio, e non importa che formaggio. 😉

A volte ho un po’ l’impressione d’essere ripetitiva, perché è vero, che le mie torte rustiche sono quasi sempre a base di patate. Ma le patate qui funzionano sempre, e non solo con i bambini! 😉
Certo, io e mio marito saremmo golosi anche di una bella versione alle verdure, magari con cipolla e peperoni (ah! già! ad esempio come questa 😉 )… però adesso stiamo parlando di un salvapranzo, o salvacena.
E certe verdure come la cipolla, soprattutto se abbinata ai peperoni, non salverebbe di certo i pasti dei miei figli! 🙄

Invece, le fantastiche patate abbinate ad un formaggio producono un connubio ottimo, inducono il sorriso nei miei figli e finiscono nelle loro pance in un attimo senza protesta alcuna. Perciò… chi se ne importa… a volte bisogna tirare il fiato, e ben venga la ripetitività!

Quiche alle patate con taleggio e rosmarino

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia o brisé
5-6 patate (circa 700 g)
150 g di taleggio
rosmarino
pangrattato

Procedimento
Lessare le patate (io nel microonde. Per maggiori dettagli sulla cottura delle patate nel microonde vedi QUI).

Schiacciare con un forchetta le patate lessate.

Aggiungere una parte del taleggio e mescolarlo velocemente alle patate. Aggiugere anche 2-3 cucchiai di pangrattato (per dare consistenza al composto).

Srotolare la pasta sfoglia, o se preferite la brisée. Se non volete usare una pasta pronta potete fare una brisée homemade, QUI trovate la mia ricetta.

Distribuire la purea di patate e formaggio sulla pasta, aggiungere sulla superficie il taleggio rimasto, tagliato a pezzetti, premendolo un po’ per farlo affondare nelle patate.

Decorare con del rosmarino. Il profumo del rosmarino è fondamentale per dare quel tocco di sapore in più.

Eventualmente ricoprire la superficie con altro pangrattato, io questa volta non l’ho fatto ma, come sapete, lo faccio spesso nelle mie torte rustiche perché decora e dà un po’ di croccantezza.

Ripiegare il bordo della pasta sfoglia e infornare.
Non è necessaria una lunga cottura dato che le patate sono già cotte, sono sufficienti 15 minuti a 180-200 gradi, giusto il tempo di cuocere la pasta sfoglia e far fondere il formaggio. Nel caso decidiate per la brisée fatta in casa, il tempo di cottura potrebbe essere un po’ più lungo (20-25 minuti).

Variante
Come vi dicevo, il connubio patate-formaggio a casa mia riscuote molto successo, perciò vi passo con molto piacere una variante di questa quiche alle patate e taleggio che a noi è piaciuta tanto e che merita un assaggio. Non ho foto di questa versione, ma nell’aspetto è simile a quella che vi mostro qui, in quanto l’aspetto finale non varia di molto al variare del formaggio. La variante è molto semplice: un bel pezzetto di pecorino (non stagionato), in sostituzione del taleggio, con in più l’aggiunta di un cucchiaio di mascarpone per ammorbidire le patate.

Vi leccherete i baffi!!

quiche alle patate con taleggio e rosmarino

Senza sale

Consiglio senza sale per chi segue, o vuole seguire, una dieta iposodica: aggiungere sale in una ricetta come questa è superfluo, poiché l’uso di pasta confezionata, la presenza di formaggio e la cottura delle patate nel microonde (che ne preserva gusto e sapore), consentono di evitare, o perlomeno di limitare, l’uso di sale discrezionale.

Se siete alla ricerca di spunti o idee per iniziare a ridurre il sale nella vostra alimentazione, leggete i seguenti consigli senza sale. 😀

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Ehi, vi aspetto sulla mia pagina Facebook! Passate a trovarmi! 🙂

quiche alle patate con taleggio e rosmarino

 

Precedente Tempeh con verdure saltate Successivo Risotto con ananas e fragole

6 commenti su “Quiche alle patate con taleggio e rosmarino

  1. Da provare assolutamente!!! Mi sono salvata il link. Ti farò sapere come viene, abbiamo giusto ospiti a cena sabato e la proporrò a mia sorella! A presto Marta

    • catiaincucina il said:

      Ciao Marta! E’ una ricetta semplice ma l’accoppiata patate e taleggio non sbaglia mai! 🙂 Attendo le vostre opinioni allora! 😀

        • catiaincucina il said:

          Marta ciao, io non ho molta esperienza con le ricette per celiaci purtroppo, o per fortuna, insomma è un problema che non ho dovuto affrontare finora. Provo ad informarmi poi ti faccio sapere. Eventualmente appena trovo una risposta aggiungo una modifica alla ricetta o ti passo un link per fb. A prestissimo

  2. Ottima davvero!! Sono riuscita finalmente a provarla. Anche con le piccole varianti che ho fatto. La cosa bella, è che l’assenza del sale non si sentiva. Era compensata dalla sapidità del formaggio e dal profumo del rosmarino. Grazie, pian piano scopriamo un modo nuovo. A presto 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.