Piadizza radicchio pecorino e pepe

E se oggi vi proponessi una piadizza radicchio pecorino e pepe? Se dovete pranzare velocemente oppure se avete voglia di uno spuntino è la ricetta giusta per voi.

Piadizza radicchio e pecorino

Se avete già provato la piadizza in versione margherita (la trovate qui), allora sapete già che si tratta di una ricetta gustosa ma facilissima, economica ma d’effetto, tanto che molte piadinerie la propongono come alternativa “ricca” della piadina. E per ricca mi riferisco alla farcitura, infatti conosco delle piadinerie che propongono delle piadizze (alcuni le chiamano piadazze, ma sono la stessa cosa) golosissime, con farciture decisamente fantasiose.

E così anch’io mi sono sbizzarrita e oggi ho voluto prepararla con radicchio rosso e pecorino a scaglie e in più una spolverata di pepe, una bontà!

Piadizza radicchio pecorino e pepe

Ingredienti (per 1 piadizza)
1 piadina
3-4 cucchiai di passata di pomodoro
mezza mozzarella
una bella manciata di radicchio rosso
pecorino semistagionato (oppure grana) in quantità a piacere
olio extravergine
pepe

Procedimento
Accendere il forno e portarlo a 200 gradi.
Lavare e tagliare a striscioline il radicchio rosso.
Distribuire la passata di pomodoro e la mozzarella sulla piadina (se è fatta in casa occorre prima precuocerla brevemente, altrimenti si può usare la piadina precotta del banco frigo).
Aggiungere il radicchio e la quantità desiderata di pecorino in scaglie. Io l’ho affettato usando il pelapatate.
Completare con un giro d’olio e il pepe.
Infornare in forno statico per alcuni minuti, il tempo sufficiente a far sciogliere mozzarella e pecorino.

Attenzione a non far appassire troppo il radicchio. In questo caso io preferisco non utilizzare il forno ventilato per evitare che il radicchio possa asciugarsi troppo. Eventualmente si può aggiungere il radicchio a crudo, dopo aver sfornato la piadizza, ma subito eh, finché è ben calda.

Le varianti possono essere tante. Vi suggerisco di provare anche ad aggiungere della cipolla o dello speck, o entrambi  😉

Piadizza radicchio pecorino e pepe

Buon appetito!

E passate a trovarmi sulla pagina Facebook! 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Precedente Pesto di pomodori e rucola con noci e olive nere Successivo Focaccia semi integrale senza impasto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.