Pasta frolla alle arachidi (senza burro)

Oggi vi lascio la ricetta “ufficiale” della mia pasta frolla alle arachidi, una frolla all’olio nata per caso e poi divenuta una mia ricetta-base.

pasta frolla alle arachidi

Vi ricordate della mia sbriciolata alle arachidi? Se non ve la ricordate è qui, e se non l’avete mai provata… provatela, vi assicuro che non ve ne pentirete.
Il giorno che ho realizzato la sbriciolata, trattandosi di una ricetta elaborata lì per lì e non troppo ragionata, avevo prodotto un panetto piuttosto grande, perciò dopo aver fatto la sbriciolata mi era avanzato dell’impasto con cui avevo ottenuto dei biscotti supplementari, tra l’altro molto apprezzati dai miei figli 🙂 . Poi, il commento di una lettrice (che ringrazio di nuovo 🙂 ) mi aveva fatto capire che poteva essere utile definire le quantità degli ingredienti per la sola crostata, senza biscotti aggiuntivi. E così, dopo varie prove, ho raggiunto quella che è diventata la ricetta standard della “mia” nonché richiestissima-dai-miei-figli pasta frolla alle arachidi.
Devo dire, a onor del vero, che le prove intermedie erano tutte ben riuscite, nonostante ogni volta avessi apportato piccole modifiche alle quantità degli ingredienti, quindi vi tranquillizzo: se vi capitasse di usare qualche arachide in più o in meno, oppure se volete un po’ aumentare o diminuire lo zucchero… procedete tranquillamente, otterrete una pasta frolla alle arachidi comunque ottima!

Pasta frolla alle arachidi (senza burro)

Ingredienti
250 g di farina
1 uovo intero
120 g di zucchero
40 g di arachidi tritate
60 g di olio di semi
1 cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento
Sbucciare, spellare e tritare le arachidi (specifico meglio: arachidi con il baccello, e quindi da sgusciare, non quelle sgusciate e salate che si usano di solito con gli aperitivi 😉 ).

Versare la farina e il lievito in una ciotola capiente, praticare un foro centrale dove versare lo zucchero, l’olio e l’uovo intero.

Lavorare con le mani per amalgamare grossolanamente gli ingredienti, poi aggiungere le arachidi tritate e continuare a lavorare fino ad ottenere un panetto. All’inizio l’impasto tende a sbriciolarsi ma continuando a lavorarlo si amalgama senza problemi. Eventualmente, nel caso sia necessario si può aggiungere poca acqua fredda (a volte, e questo può succedere con tutte le frolle, l’impasto può “impazzire” ma niente paura, con pochissima acqua fredda il disguido si risolve).

Il panetto ottenuto va riposto in frigo per circa mezz’ora.
Dopo il riposo in frigo la pasta frolla alle arachidi è pronta per la realizzazione di biscotti, crostate o sbriciolate.

Questa pasta frolla alle arachidi è una frolla all’olio, che nulla ha da invidiare a quella classica con il burro, parola.
E comunque, se volete rimanere fedeli alla ricetta della frolla al burro, è sufficiente che proviate la mia ricetta (questa) a cui semplicemente aggiungere le arachidi tritate! 😉

Eccoli qua i miei biscotti alle arachidi, prendetene uno! 😀

biscotti frolla alle arachidi

Enjoy!!

Vi aspetto sulla pagina Facebook di Catia in cucina! 😉

Precedente Cuscus vegetariano al limone e mandorle Successivo Cosce di pollo al limone e zenzero

2 commenti su “Pasta frolla alle arachidi (senza burro)

    • catiaincucina il said:

      Ciao Daniela! Non ne rimarrai delusa se le arachidi ti piacciono quanto a me (e ai miei figli, golosissimi di biscotti alle arachidi!). Ciao a presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.