Pasta con pesto rosso alla menta

Ciao a tutti! Oggi vi lascio al volo una ricetta veloce veloce. Un bel piatto di pasta con pesto rosso alla menta. Un condimento a crudo, pronto in pochissimi minuti.

pesto rosso alla menta

Si tratta di una variante del pesto rosso ai semi di girasole. Già nella prima versione di questo pesto rosso vi avevo raccontato che durante l’estate mi sono sbizzarrita in diverse varianti di questa ricetta, che ho appreso al corso di cucina frequentato alcuni mesi fa.

Perciò ecco per voi la versione alla menta 😉 Eh, se vi piace la menta non potete non provarla. 😀

Pasta con pesto rosso alla menta

Ingredienti per 2 persone
180 g di pasta
3 pomodori maturi (300 g circa)
30 g di semi di girasole
1 spicchio d’aglio
10-12 foglioline di menta
1 cucchiaio di olio
poco pepe o peperoncino (facoltativo)

Procedimento
Portare a ebollizione l’acqua di cottura della pasta quindi buttare la pasta. Durante la cottura della pasta preparare il pesto.

Lavare la menta, asciugarla, metterla nel bicchiere del mixer assieme all’aglio, ai semi di girasole, ad un pezzetto di pomodoro e all’olio. Frullare.
Il pezzetto di pomodoro ammorbidisce il composto e consente di tritare bene gli ingredienti anche usando poco olio.

Per la quantità di menta da utilizzare io sto sulle 5-6 foglioline a testa, ma naturalmente dipende dalla dimensione delle foglie. 😉

Aggiungere i restanti pomodori tagliati a pezzetti e frullare il tutto fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Scolare la pasta e condirla in una ciotola con il pesto a crudo.

Eventualmente, è possibile ottenere una versione a caldo (simile a quella proposta nella prima versione di questo pesto) versando il pesto rosso in una padella saltapasta e facendolo rosolare per alcuni minuti prima di condire la pasta direttamente in padella.

pasta con pesto rosso alla menta

Buon appetito!

Senza saleConsiglio senza sale: eliminate il sale nell’acqua di cottura della pasta! dai, provateci! scoprirete che è molto più semplice di quel che sembra 😉

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Precedente Crema di caffe' vegana Successivo Dado granulare vegetale (con essiccatore)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.