Panettone salato farcito

Pochi giorni fa, e precisamente l’ultimo dell’anno, vi ho mostrato in fanpage una foto del mio panettone salato farcito. Sono pronta! Oggi vi racconto come l’ho preparato. 🙂

Per fortuna il panettone salato non è una ricetta tipica solo delle feste 😀 Può essere proposto ai nostri ospiti in varie occasioni: ad un compleanno, un buffet, un brunch, una merendona con tanti amici o anche, perché no, ad un picnic primaverile.

Quindi, dai, anche oggi può essere il giorno giusto! Procuratevi gli ingredienti! 

panettone salato farcito

Prima di passare alla ricetta, anzi alle ricette, una precisazione: il panettone che vedete in queste foto l’ho acquistato, ho solo preparato le salse della farcitura. Eh, non ci sono ancora arrivata a produrre un panettone (salato o dolce che sia)! Ma mai dire mai, eh, da quando ho fatto i Kranz mi sono venute un sacco di idee bellicose in testa! e non escludo per niente che possa arrivare anche il giorno in cui produrrò un panettone gastronomico fatto in casa 🙂 Una ricetta che devo a tutti voi che siete alla ricerca di ricette senza sale introvabili all’acquisto (già, chi mai produce e vende un panettone salato senza sale? finora io non ne ho proprio trovati).

Ma se anche a voi succede, come spesso succede a me, di decidere il menu in ritardo, e se vi accorgete che sono le sei di sera e non avete ancora nulla di pronto per la cena dell’ultimo dell’anno… beh, certamente la cosa migliore da fare è comprare un panettone gastronomico e farcirlo il più velocemente possibile. Siete d’accordo? 😀

Scegliamo un panettone di buona qualità e bello morbido, quello sì, e divertiamoci a preparare le salse. E se sono salse facili e veloci, meglio. E se sono salse che i vostri figli mangeranno senza protestare… meglio ancora!
Già. Infatti, ad esempio, mi era balenata l’idea di preparare una salsa ai funghi, dato che i funghi nel mio frigo c’erano, ma… penso che proverò a farla un altro giorno, un giorno in cui i miei figli avranno qualche impegno fuori casa! 😀

Bene. Ecco a voi le salse che ho velocemente preparato per farcire un intero panettone salato:

Panettone salato farcito

Importante: ricordatevi di farcire il panettone a strati alterni. Sembra una precisazione banale ma vi assicuro che non lo è, mentre si è intenti al lavoro di farcitura può succedere di dimenticare questo dettaglio (esperienza personale!) e di ritrovarsi poi alla fine con strati doppi e tramezzini bigusto 😀 

Crema di tofu con olive e cetriolini
Semplice variante del mio paté di tofu alle olive di cui vi ho parlato qui. Ho sostituito le olive nere con i cetriolini e ho tolto l’aglio.

panettone salato farcito-tofu

Ingredienti (per farcire uno strato)
mezzo panetto di tofu
6-7 olive verdi
6-7 cetriolini sottaceto (regolatevi in base alla loro dimensione, non sono tutti uguali!)
pepe
1 cucchiaino di olio extravergine (facoltativo)

Procedimento
Frullare finemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un paté.
Far riposare in frigo durante la preparazione delle altre salse.

 

Crema di prosciutto cotto

panettone salato farcito-prosciutto cotto

Ingredienti (per farcire due strati)
4 fette di prosciutto cotto
3 cucchiai di ricotta
grani di pepe rosa in quantità a piacere
semi di papavero in quantità a piacere

Procedimento
Frullare il prosciutto e il pepe rosa. Mescolare alla ricotta.
La consistenza della salsa deve essere granulosa. Aggiungere i semi di papavero.

Per non fare due strati uguali, il secondo l’ho completato con dell’insalata. E mi è andata bene, mio figlio non ha protestato! 😛

panettone salato farcito-prosciutto insalata

Fra il primo e il secondo strato di crema di prosciutto, ho inserito uno strato goloso che non poteva mancare, e cioè:

Emmental e maionese

Credo non sia necessario darvi ingredienti e procedimento in questo caso. 😀

L’emmental si può sostituire con altro formaggio analogo. Per la quantità di maionese… decidete voi! (oppure lasciate decidere ai vostri figli 😆 )

panettone salato farcito-formaggio

 

Crema di tonno ai capperi

panettone salato farcito-tonno

Ingredienti (per farcire uno strato)
1 scatoletta piccola di tonno al naturale
circa 10 capperi, o quelli che preferite
formaggio fresco spalmabile q.b. per ottenere la giusta consistenza (io circa 1 cucchiaio)
olio (facoltativo)

Procedimento
Frullare il tonno con i capperi. Eventualmente aggiungere poco olio.
Mescolare al formaggio spalmabile.

 

Crema di tonno alla Worchester

Di questo strato non vi mostro la foto, sarebbe un doppione della precedente perché il colore della crema di tonno è praticamente identico. Ho solo variato aggiungendo dell’insalata (esattamente come quella sul secondo strato di crema di prosciutto).

Ingredienti (per farcire uno strato)
1 scatoletta piccola di tonno al naturale
2-3 cucchiai di maionese
salsa Worcester q.b. (io un cucchiaino scarso)

Procedimento
Frullare il tonno (anche brevemente, se rimane granuloso va bene lo stesso).
Mescolare alla maionese.
Aggiungere la Worcester e mescolare con un cucchiaio. Questa crema di tonno con la salsa Worcester a noi piace un sacco. Per una variante dal gusto più deciso potete sostituire la Worcester con il Tabasco 😉

 

Ultimo strato:

Formaggio fresco spalmabile e olive

Uno strato semplice che non necessita di particolari spiegazioni, ma che vi suggerisco di completare con un paio di foglie d’insalata che rende più fresco il gusto. Inoltre, trattandosi dell’ultimo strato l’insalata dà un tocco decorativo all’intero panettone.

panettone salato farcito-olive

Per tagliare il panettone utilizzare un coltello a lama lunga.

Per prima cosa togliere la calotta, che in genere è solo decorativa.

Per ottenere quattro tramezzini per ogni strato, tagliare il panettone a metà in tutta la sua altezza, poi di nuovo a metà. (Manca la foto, avete ragione. Non appena lo rifarò la aggiungerò 🙂 ).

Nel frattempo vi aggiorno la foto esistente con questa versione natalizia 😀 con la quale vi auguro Buon Anno!

panettone salato farcito - festività

Buon Appetito!!!

Senza saleConsigli senza sale

Se siete arrivati in questo blog cercando ricette senza sale e ancora non mi conoscete probabilmente non sapete ancora che le mie ricette abituali sono senza sale aggiunto.

Pur non avendo aggiunto neanche un granello di sale discrezionale, tutte le salse di questa ricetta contengono sale poiché sono prodotte con ingredienti confezionati (e quindi salati all’origine come tonno, formaggio, maionese, olive ecc.). Perciò il consiglio principale che posso darvi è di non aggiungere sale 🙂

Il panettone gastronomico farcito è una ricetta particolare, non abituale nell’alimentazione di tutti i giorni, che può essere resa iposodica preparandola con qualche accorgimento e in anticipo (non all’ultimo minuto come mi è accaduto questa volta).

Se avete necessità di rendere iposodico il vostro panettone gastronomico, i consigli che mi sento di darvi sono: 1, fare la maionese fatta in casa (qui trovate la mia ricetta della maionese senza uova). 2, il formaggio spalmabile può essere prodotto in casa con ottimi risultati utilizzando lo yogurt o il kefir di latte (qui trovate il mio tutorial della versione aromatizzata). 3, dissalare bene i capperi, sciacquare bene con acqua le olive e i cetriolini. 4, diminuire le quantità di tonno e prosciutto sostituendole con patate lesse o con verdure (ad esempio melanzane o zucchine cotte) che danno corposità alle salse, e… le rendono pure ipocaloriche oltre che iposodiche 😀 

Mi impegno per il futuro a sperimentare il panettone salato – cioè non salato – homemade. 😉 Nel frattempo, vi rimando al mio articolo Cucinare senza sale in cui racconto il mio percorso, e vi suggerisco di leggere i miei consigli qui di seguito, che ripeto in ogni ricetta (non dolce) del blog.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook e su Pinterest ! Passate a trovarmi!

Precedente Buon 2015 - Le ricette che vi sono piaciute di più Successivo Scorze di arancia candite alla cannella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.