Insalata speziata di cavolo cappuccio e mela

Questa insalata speziata di cavolo cappuccio e mela proviene, come la ricetta precedente, dalla nostra tavola natalizia.
E anche se le feste oramai se le è portate via la Befana, io ve le voglio proporre tutte le ricette che ho portato in tavola a Natale: sono ricette buone tutto l’anno, ha senso considerarle solo natalizie? Be’ per me no. 😛 😀

insalata speziata di cavolo cappuccio e mela

E’ una rivisitazione della mia insalata di cavolo rosso, ma ci tengo a considerare questa insalata speziata una ricetta a sé.
Forse perché… ne ha mangiata un po’, apprezzandola!, anche mio marito??!! 😉 che come ben sapete non ama (per dirla in modo gentile 😀 ) i cavoli, di nessun tipo??!!
Wow! Che sia iniziata una nuova era, anziché il semplice nuovo anno??? 😀 😀

Insalata speziata di cavolo cappuccio e mela

Ingredienti per 2-3 persone
150 g cavolo cappuccio bianco
1 mela (io golden)
4-5 noci (oppure 1 cucchiaio di pinoli)
uvetta a piacere (circa un cucchiaio)
aceto balsamico in crema
zenzero in polvere
cannella in polvere
olio extravergine
pepe (facoltativo)

Procedimento
Lavare e affettare sottilmente il cavolo cappuccio.

Sbucciare e tagliare a fiammifero la mela.

Unire cavolo cappuccio e mela in una ciotola, aggiungere l’uvetta e condire subito con l’olio, l’aceto balsamico (in crema) e le spezie (e facoltative alcune gocce di limone per non far scurire la mela, anche se stavolta io ne ho fatto a meno).
Per la quantità di zenzero e cannella da utilizzare io sono andata a occhio, una spolveratina dell’uno e dell’altra, poi ho mescolato, poi un’altra spolverata.

Mescolare bene, meglio se con le mani, coprire la ciotola con un piatto o con pellicola trasparente e mettere in frigo a riposare per circa un’ora.

Nel frattempo sgusciare le noci e spezzettarle grossolanamente.
Se decidete di usare i pinoli, vi consiglio di tostarli brevemente in padella antiaderente.

Al momento di servire aggiungere le noci, o i pinoli, e un ulteriore filo d’olio. Eventualmente assaggiare per stabilire se zenzero e cannella sono sufficienti (io ho aggiunto dell’altra cannella, ma questi sapori sono molto soggettivi e forse voi preferite più zenzero, chissà 😀 )

Mescolare di nuovo – trasferire eventualmente in un piatto di portata più bello, soprattutto se è Natale e avete ospiti 😀 – e decorare con qualche filo di aceto balsamico cremoso.

VARIANTI:
Vi suggerisco tre varianti che decisamente meritano l’assaggio: pur sempre presente la mela, importante per smorzare il cavolo cappuccio, si può aggiungere una carota tagliata a filini, oppure del radicchio rosso, oppure del finocchio affettato sottilmente.

insalata speziata di cavolo cappuccio e mela

Senza sale

Far riposare un’oretta questa insalata speziata è importante perché fa ammorbidire e insaporire il cavolo cappuccio, fa rinvenire l’uvetta, e “rimescola” i gusti di zenzero e cannella. Ma si può anche prolungare il riposo preparandola con più anticipo, perché più si insaporisce più è buona.
Se non la consumate tutta potete conservare la vostra insalata speziata in frigo, chiusa in un contenitore, e portarla in tavola il giorno dopo, vi assicuro che anche il giorno dopo è buonissima 😉

Ehi, non dimenticate di leggere i miei consigli senza sale eh!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Come sempre vi aspetto sulla pagina Facebook!

E anche su Pinterest 😉

Precedente Sedano rapa arrosto Successivo Scarola ripiena. Ricetta non-originale.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.