Focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote

Ho sfornato una focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote che ci è piaciuta tanto. Addirittura, è incredibile, i miei figli se la sono contesa!

Per questa mia focaccia ho tratto ispirazione da una ricetta (questa) che da diverso tempo volevo provare, e oggi finalmente mi sono cimentata. Alla fine (come faccio sempre!) ho variato parecchio l’originale, ma il risultato è stato ottimo, assolutamente da rifare. E ci tengo, in ogni caso, a ringraziare Ilaria del blog Forno e fornelli per avermi dato l’idea!

focaccia con feta

Oggi questa focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote è stato il nostro secondo. Se volete utilizzarla come piatto unico vi consiglio di raddoppiare le dosi e farne due, perché una sicuramente non basterebbe.
Non ho dubbi che farebbe una gran figura, tagliata a quadretti, tra i salati di un buffet o tra gli stuzzichini di un antipasto.
E per gli amanti dei brunch, certo che sì, trovo sia perfetta anche per un brunch.

Focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote

Ingredienti
250 g di farina
1 uovo
70 g di olio di semi
50 g di latte
80 g di ricotta
100 g di feta
1 wurstel grande
50 g di olive nere
1 carota
½ bustina di lievito per torte salate

Procedimento
Innanzi tutto pelare la carota, tagliarla a pezzetti e cuocerla (io per 2-3 minuti nel microonde).
In una ciotola mescolare l’uovo con il latte e l’olio. Aggiungere la ricotta, schiacciarla e mescolarla.
Versare farina e lievito e incorporare poco alla volta fino ad ottenere un composto morbido.
Tagliare la feta e il wurstel a dadini, le olive a rondelle e aggiungere il tutto al composto. Per ultime le carote cotte al dente e lasciate intiepidite.
Mescolare e versare in una tortiera ricoperta di carta forno. Il composto risulta morbido ma abbastanza compatto.
Infornare a 180-200 gradi per circa mezz’ora.

Io ho usato una tortiera diametro 24, se si preferisce una focaccia più alta, modello torta, posso suggerire di usare una tortiera più piccola, perché non lievita molto, pur essendo comunque perfettamente cotta e morbida. Forse il motivo sta nel fatto che ho usato solo mezza bustina di lievito, perché francamente non amo molto il lievito per torte salate e preferisco una lievitazione inferiore piuttosto che rischiare quel fastidioso (per me) retrogusto che il lievito per torte salate a volte lascia sul palato. Ma, come sempre, questa è una mia opinione personale.

Comunque, questa focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote è buonissima, fidatevi.

Eccola appena sfornata:

focaccia con feta

Commento senza sale

senza saleInizialmente avevo pensato di chiamarla torta salata, anziché focaccia, e sarebbe stata una definizione adatta, pur non avendo aggiunto sale. Infatti la feta è un formaggio molto saporito che rende saporita l’intera focaccia, e per quelli che sono i nostri gusti i 100 grammi di feta che ho usato sono più che sufficienti. Se si considera, poi, la presenza di wurstel e olive, mi pare ovvio… sconsigliare l’aggiunta di ulteriore sale!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Venite a trovarmi sulla pagina Facebook di Catia in cucina 🙂 Vi aspetto!

Precedente Fragole e yogurt greco Successivo Il gomasio, cos'è e come prepararlo

2 commenti su “Focaccia con feta, wurstel, olive nere e carote

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.