Crostata alla zucca speziata

Inutile girarci intorno, ve lo dico subito: questa crostata alla zucca speziata doveva essere una pumpkin pie, ma non lo è. 😃

Quella di fare una torta di zucca, la torta tipica americana di Halloween e del Giorno del Ringraziamento e di Natale, era l’idea che avevo per l’uscita odierna della rubrica Light and Tasty (il tema scelto per oggi è la zucca).

Ma seguire le ricette alla lettera mi piace poco, lo sapete.

E poi avevo in frigo un solo uovo, un po’ pochino per fare una pumpkin pie.

Certo, la tentazione di fare una versione vegana era fortissima, e c’è mancato poco. Ma la mia istintiva propensione all’antispreco ha avuto la meglio quando ho scoperto che, sempre all’interno dello stesso frigo semivuoto, c’era una panna fresca che, ehm, era scaduta il giorno prima. Be’, andava usata no?

Quindi ok, sono partita come un pompiere così, dicendo o la va o la spacca, andiamo di panna fresca, cioè fresca fino a ieri, e di unico uovo superstite disponibile, e buttiamoci in questa avventura torta di zucca mai fatta prima, e mai mangiata prima, e mai vista prima se non in foto.

È così che si cucina in questa casa ultimamente, sempre sul filo… dell’incoscienza 😅

Volevate anche voi fare una pumpkin pie orginale?
Ma dai ma che scontati che siete!, orsù siate alternativi!, e copiate la mia crostata di zucca speziata!, con panna antispreco e un solo uovo, con base di pasta brisè all’olio, e con ripieno di zucca cotta nel microonde.

Prima però aprite il frigo e controllate eh, ché se per caso avete due uova… vedete un po’ voi, ma secondo me potete anche azzardare ad usarle entrambe! 😃🤗

Pronti alla partenza? Via!

crostata alla zucca speziata fetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni8 fette
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAmericana

Ingredienti

Per la brisè

  • 280 gfarina 0
  • 50 golio di semi di mais
  • 1 cucchiaiozucchero
  • 110 gacqua

Per il ripieno di zucca speziata

  • 450 gzucca gialla
  • 70 gpanna fresca da montare
  • 1uovo
  • 100 gzucchero
  • zenzero in polvere (la punta di un cucchiaino)
  • cannella in polvere (la punta di un cucchiaino)
  • noce moscata (a piacere)
  • 2chiodi di garofano

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare la pasta brisè.

    In una ciotola, unire tutti gli ingredienti e impastare.

    Usare solo l’accortezza di versare l’acqua poco alla volta e non tutta insieme perché, come sempre, le farine non assorbono allo stesso modo.

    Ottenuto il panetto, metterlo in frigo.

  2. Passare ora alla crema di zucca per il ripieno.

    Sbucciare la zucca e tagliarla a pezzetti.

    Cuocerla nel modo preferito, io – come faccio spessissimo specie quando la zucca mi serve come ingrediente – l’ho cotta nel microonde.

    Tempo di cottura della zucca nel micro (450 g) tagliata pezzetti: 8 minuti circa.

    Tempo come sempre non tassativo, dipendendo dalla varietà della zucca, dalla sua temperatura iniziale (ambiente o frigo), dalla dimensione dei pezzi.

    Lasciar raffreddare la zucca, o almeno intiepidire.

    Consiglio: nulla vieta di cuocere per tempo la zucca, anche ore prima. Anzi, può essere cosa utile per ottimizzare i tempi, ed eventualmente per farla scolare un po’ dall’eventuale liquido di cottura, se presente.

  3. aggiunta spezie

    Frullare la zucca con un frullatore ad immersione aggiungendo la panna, lo zucchero e l’uovo, e le spezie.

    Nota sulle spezie: seguendo le varie indicazioni trovate un po’ in tutte le ricette che ho consultato (davvero tante), ho utilizzato zenzero in polvere, noce moscata, cannella e chiodi di garofano sbriciolati (se avete i chiodi in polvere forse è meglio). A cose fatte, per mio gusto personale, forse avrei limitato la noce moscata, se non del tutto omessa. Alla prossima occasione proverò una diversa combinazione poi vi aggiornerò sulle mie preferenze.

  4. aggiunta panna e uovo
  5. Stendere la brisè con il matterello e ottenere una forma tonda (io ho utilizzato una teglia da 26 cm e ho steso la pasta con diametro di 30 cm).

    Consiglio: considerare che indipendentemente dal diametro della teglia o tortiera usata la pasta dovrà essere sempre più grande, in modo da ottenere un bordo abbastanza alto per contenere il ripieno, che essendo molto morbido potrebbe fuoriuscire.

    Eventualmente tenere da parte un pezzetto di pasta per fare poi le strisce (spiegherò meglio più avanti nei prossimi step).

  6. brisè

    Porre la pasta sulla teglia ricoperta di carta forno.

    Sistemare il bordo un po’ rialzato, quindi versare sulla pasta il composto di zucca e panna ridotto in crema (a me è risultata molto morbida).

  7. crostata alla zucca da cuocere

    Con il pezzetto di pasta brisè che avevo tenuto da parte ho tentato di decorare la crostata alla maniera classica.

    Come ben potete vedere dalla foto sono riuscita ad ottenere questa decorazione in stile art nouveau degna di un bambino dell’asilo in fase creativa, 🤣 ciò a causa della evidentemente eccessiva morbidezza del composto di zucca, nel quale le strisce tendevano a sprofondare. E anche perché le strisce non erano sufficienti. 😅

    Insomma, forse è meglio cuocere la crostata senza strisce, come infatti si fa con le vere pumpkin pie. Se intendete mettere le strisce, magari provvedete prima ad addensare un po’ il composto (usando più uova, oppure aggiungendo un cucchiaio di amido, oppure usando meno panna).

  8. crostata alla zucca cotta

    A questo punto la torta può essere infornata.

    Ah, ultima cosa: prima di infornare ho aggiunto una spolveratina di zenzero sulle strisce.

    Tempo di cottura: 35 minuti a 180 gradi.

  9. crostata alla zucca speziata

    Mi sono divertita molto a fare questa crostata alla zucca, che non è per niente somigliante alla vera torta originale ma che mi è piaciuta tanto, soprattutto perché mi piace tanto la zucca e mi piacciono tanto i dolci speziati. E poi la brisè è riuscita friabile e croccante, davvero molto buona, e la userò sicuramente di nuovo in futuro!

    Spero proprio che la mia crostata alla zucca speziata personalizzata piaccia tanto anche a voi! Fatemi sapere!!

  1. Vi saluto come di consueto lasciandovi i link alle ricette (tutte con la zucca) delle mie colleghe Light and Tasty:

    Carla: Vellutata di zucca patate e topinambur

    Daniela: Torta salata di zucca, spinaci e feta

    Elena: Bread pudding alla zucca

    Flavia: Zucca napoletana arrostita

    Franca: Carpaccio di zucca

    Milena: Frittata al forno con zucca, porri e coriandolo

    Serena: Vellutata di zucca

Seguimi!

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook 

Nel mio gruppo –> Il gruppo di Catia, in cucina e oltre

Sulle mie bacheche Pinterest 

E iscrivetevi alla mia Newsletter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

16 Risposte a “Crostata alla zucca speziata”

  1. Se mi piace? La trovo adorabile ^_^
    Intanto la brisè all’olio da me è di casa sia per il dolce che per il salato e questo ripieno speziato è squisito.
    Ah dimenticavo: io sono come te, mai che riesco a seguire una ricetta così come è riportata ( anche le ricette classiche e della tradizione).
    Un bacio e buona settimana

    1. Mary!!!! se lo dici tu che ti intendi davvero di pumpkin pie allora ci credo! 😍 grazie infinite! 😘

    1. Ahhh sìììì Elena!! (e ricollegandomi al discorso che facevamo… ti dirò che la base non l’ha contestata nessuno! 😄)

  2. Mi hai fatto ridere!!! 🙂 Capisco perfettamente il tuo approccio alla cucina e lo condivido in pieno!
    Mi piace molto il risultato di questa tua sperimentazione dettata dalla necessità. Mi piace il contrasto di consistenze: tra croccantezza del guscio e morbidezza fondente del ripieno ed anche quello di sapori: tra neutralità del guscio ed aroma ricco ed avvolgente del ripieno! Complimenti!
    A presto!

    1. Sììììì lo so che mi capisci! fra le tante affinità fra noi c’è anche quella dell’improvvisazione culinaria! 😃

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.