Crostata alla marmellata

La crostata alla marmellata è il mio dolce preferito. A dire il vero è il dolce preferito da tutta la famiglia, dato che mio marito e i miei figli ne finiscono una intera a colazione!
Oggi ho accontentato mia figlia e ho usato la marmellata di amarene. Devo riconoscere che sono d’accordo con lei, le marmellate scure sembrano migliori anche a me. Infatti le marmellate che preferisco per la crostata sono (dopo quella di amarene tanto amata da mia figlia) quelle di mirtilli e di more e poi… che dire delle marmellate fatte in casa? 😉

La ricetta della pasta frolla con cui preparo tutte le mie crostate (ne ho parlato qui) è una ricetta collaudata ormai da tanti anni. E’ una pasta frolla leggera, fatta con poco burro e quindi non unta, e forse è per questo che è il nostro dolce preferito, perché non appesantisce e non ci stanca, insomma … ci piace!

Eccola qui la mia crostata alla marmellata, il dolce più richiesto e più mangiato a casa nostra:

crostata alla marmellata

Crostata alla marmellata

Ingredienti
1 panetto di pasta frolla (vedi ricetta qui)
300-350 g di marmellata (1 barattolo circa)

Procedimento
Preparare una teglia per crostate rivestendola con carta da forno, oppure imburrarla e infarinarla.

Per il fondo della crostata occorre utilizzare poco più della metà del panetto di pasta frolla. Stendere la pasta con il matterello e adagiarla sul fondo della teglia.

Formare con le mani un cordone di pasta e disporlo lungo la circonferenza del fondo. Se si utilizza una teglia con il bordo ondulato è bene premerlo con le dita per farlo aderire bene oltre che alla base di frolla anche al bordo della teglia così da imprimere la caratteristica forma ondulata al bordo della crostata.

Versare la marmellata livellandola bene con il dorso di un cucchiaio. La quantità di marmellata naturalmente dipende dal gusto personale, io non utilizzo un barattolo intero perché secondo me sarebbe troppa, ne lascio un po’, diciamo un paio di cucchiai.

La decorazione superficiale della crostata può essere tradizionale o fantasiosa, dipende dall’occasione. La decorazione tradizionale prevede la realizzazione di strisce di pasta tagliate con la rotella per renderne ondulati i bordi. A volte la faccio così. Più spesso però faccio, come oggi, dei cordoncini che danno alla crostata un aspetto più rustico, sono più veloci da fare e, soprattutto, possono essere fatti dai bambini, che in questo modo contribuiscono alla realizzazione.

Terminata la decorazione, infornare la crostata in forno preriscaldato a 180 gradi, non di più, e cuocerla per 15 minuti, a seconda del tipo di forno si può arrivare anche a 20 minuti, ma sconsiglio di farla dorare troppo.

Per finire vi svelo un altro innegabile pregio della crostata alla marmellata: può essere preparata in anticipo, perché il giorno dopo è ancora più buona. Quindi… cosa aspettate a prepararla per la colazione di domani mattina? 😉

crostata alla marmellata

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Vi aspetto anche su Facebook!

e Pinterest 🙂

Precedente Involtini di bresaola - ricetta veloce Successivo Fragole con la panna montata

2 commenti su “Crostata alla marmellata

  1. Nani il said:

    Ciao Catia, potresti dirmi il diametro della teglia che usi? Va messo qualcosa su per farla dorare? Forno ventilato no, vero? Ti ringrazio in anticipo, ciao

    • catiaincucina il said:

      Di solito io uso teglie diametro 24, forno statico, e… no non metto nulla per far dorare le crostate, la doratura viene da sola! Se intendi uovo spennellato, poi, proprio no. Non lo uso neanche dove serve! Ciao.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.