Crea sito

Uova strapazzate al pomodoro

Ecco una ricetta davvero sfiziosa, le uova strapazzate al pomodoro. 🙂
Secondo piatto facilissimo da fare e pronto in pochissimo tempo.
Le uova si sa, sono buone in tanti modi, sia nelle ricette dolci che in quelle salate, sono nutrienti e se consumate moderatamente, sono anche genuine.
Le uova strapazzate al pomodoro possono essere servite sia calde che fredde, anche nel pane sono buonissime. 😉

Uova strapazzate al pomodoro
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 5-10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Uova 8
  • Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
  • Cipolle 1
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 30 g
  • Pepe nero (in polvere) q.b.
  • Basilico (qualche) foglie
  • Sale fino q.b.

Preparazione

  1. Mettete i quattro cucchiai di olio extravergine di oliva nel wok e fatelo scaldare.
    Sbucciate e tritate la cipolla e, quando l’olio sarà ben caldo, aggiungete la cipolla e fatela leggermente rosolare.

    A questo punto, rompete le uova direttamente nella padella, come se doveste farle all’occhio di bue.
    Quando iniziano a cuocersi, mescolate il tutto con un cucchiaio di legno, strapazzandole.

    Salatele secondo i vostri gusti, aggiungete una spolverata di pepe nero, il parmigiano, la passata di pomodoro e mescolate ancora un attimo.

    Servi in tavola le uova strapazzate al pomodoro con qualche foglia di basilico, del pane fresco a fette e… Buon appetito! 😉

Note

1. Se volete dare un tocco in più al piatto, potete aggiungere del peperoncino piccante o, se volete renderle ancora più saporite, aggiungete del formaggio cremoso o filante.

2. Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione delle uova strapazzate al pomodoro, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.