Risi e bisi

I risi e bisi è una ricetta tipica della tradizione veneta.
Documentandomi sulle sue origini ho scoperto che, questo piatto, in segno di augurio, veniva offerto al Doge della Serenissima in occasione del patrono della città il 25 aprile “San Marco”.
Il riso, simbolo di fertilità (viene anche lanciato come buon auspicio ai matrimoni), veniva abbinato ai piselli, verdura primaverile coltivata negli orti lagunari, per poi offrirlo a tutti i membri del governo veneziano.
Il riso usato per preparare questo piatto è il vialone nano che, a differenza del carnaroli (usato per i risotti), assorbe di più il brodo gonfiandosi leggermente.
Ricetta ricca e gustosa, facile e veloce da preparare… Ve ne innamorerete fin dal primo assaggio! 😉

Risi e bisi ricetta della tradizione veneta

Risi e bisi

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 15 minuti + 40 minuti circa di cottura

Ingredienti per 4 persone:
– 350 gr di riso vialone nano;
– 400 gr di piselli;
– 100 gr di pancetta (o lardo);
– 1/2 bicchiere di vino bianco;
– 1 litro di acqua;
– 3 cucchiaini di dado vegetale (cliccate qui per la ricetta);
– 1 ciuffo di prezzemolo;
– 1 cipolla piccola;
– 1 noce di burro;
– 30 gr di formaggio parmigiano grattugiato;
– pepe nero q.b.;
– sale fino q.b.

Preparazione:
Per prima cosa sgranate i piselli e fate cuocere i baccelli in una pentola con il litro d’acqua salata.
Lasciateli bollire per circa venti minuti e successivamente passateli al setaccio.
Al brodo ottenuto, aggiungete i tre cucchiaini di dado e riportatelo ad ebollizione.

Versate l’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente e fatelo scaldare, sbucciate la cipolla e tritatela finemente.
Quando l’olio sarà ben caldo fate imbiondire la cipolla con la pancetta (o il lardo) tagliati a cubetti finissimi.

Aggiungete i piselli e il prezzemolo tritato (precedentemente lavato) nel soffritto, lasciate cuocere un attimo e aggiungete anche il riso, tostatelo e sfumatelo con il 1/2 bicchiere di vino bianco.

Portate a cottura risi e bisi aggiungendo mano a mano il brodo e aggiustandolo di sale se serve.
Quando il riso sarà pronto, aggiungete un pizzico di pepe nero, mantecatelo con la noce di burro e il formaggio grana grattugiato e servite in tavola i risi e bisi ben caldi… Buon appetito! 😉

Abbinamento:
Piatto “Risi e bisi” vino in abbinamento, bianco Veneto “Lison-Pramaggiore Tocai”
Caratteristiche:
I risi e bisi hanno una discreta struttura, una buona spiccata tendenza dolce e buona aromaticità. Il vino in abbinamento è morbido, fresco, fine e delicato, con un leggero sentore di mandorla amara.

Nota: Io, per la preparazione dei risi e bisi ho usato i piselli freschi con il baccello, ma se voi non li trovate, potete usare i piselli già sgranati.

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione di risi e bisi, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Fonte:  http://www.veneto.eu/veneto-qualita-dettaglio?uuid=a69a66f1-53f1-4cb8-aa99-fb6102de3ed3&lang=it

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook: Carmencita da leccarsi le dita

2 Risposte a “Risi e bisi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.