Radicchi di montagna sott’olio

Questa è anche la stagione delle passeggiate in montagna, col sole e i primi caldi e, per chi è goloso e appassionato di radicchi di montagna, coglie l’ occasione di andare a fare una lunga camminata in mezzo alla natura e raccogliere anche questi deliziosi radicchi. 🙂
Un’ ottimo modo per conservare i radicchi di montagna è metterli via sott’olio.
Dal sapore particolare, una leggera tendenza amarognola, ma intensi e gustosi, i radicchi di montagna sott’olio sono perfetti per accompagnare i vostri secondi piatti, o sulle bruschette come aperitivo sono una vera delizia.
Quindi, per chi come me ama i radicchi, non può lasciarsi sfuggire questa deliziosa ricetta dei radicchi di montagna sott’olio. 😀
Prepararli in casa è davvero facile e veloce, anche per chi non è un grande esperto in cucina.
Ed ora tutti all’ opera a preparare i radicchi di montagna sott’olio! 😉

Radicchi di montagna sott’olio

Radicchi di montagna sott'olioQuesti sono i radicchi di montagna già puliti e lavati

Ingredienti:
– 500 gr di radicchi di montagna;
– 500 ml di aceto di vino bianco;
– 500 ml di vino bianco;
– 500 ml di acqua;
– 30 gr di sale grosso;
– un pizzico di origano per ogni vasetto ( facoltativo );
– un pizzico di pepe bianco per ogni vasetto ( facoltativo );
– olio di semi di girasole q.b.

Preparazione:
Pulite i radicchi, eliminate la parte delle foglie e tenete solo i gambi da mettere via ( poi non buttate via le foglie, perchè potete farle bollire e mangiarle come verdura cotta ).

Riempite una bacinella con acqua tiepida e scioglieteci dentro un cucchiaio di bicarbonato.
Sciacquate i radicchi sotto l’ acqua fredda e poi metteli in ammollo per almeno 10 minuti nell’ acqua col bicarbonato ( questa operazione serve per disinfettare al posto dell’ amuchina).

In una pentola capiente, versate l’ acqua, l’ aceto di vino bianco e il vino bianco.
Mettete la pentola sul fuoco e portate a ebollizione.
Quando avrà raggiunto il bollore, versate il sale e aggiungete i radicchi.

Fateli scottare giusto 3 minuti, poi scolateli e metteteli tra due canovacci puliti e asciutti.
Lasciateli riposare una notte intera.

Preparate i vasetti puliti, con tappo integro e precedentemente sterilizzati, poi, con cura inserite i radicchi nei vasetti.

Aggiungete un pizzico di origano e un pizzico di pepe bianco in ogni vasetto, riempite con l’ olio e chiudete il vasetto con i radicchi di montagna sott’olio.

Ora passiamo a sterilizzare i vasetti con i radicchi di montagna sott’olio.
In una pentola mettete i vasetti con i radicchi di montagna sott’olio e per non farli toccare tra loro e tenerli ben saldi, avvolgeteci intorno dei canovacci.

Riempite la pentola con acqua fredda, 5 centimetri sopra i vasetti, mettetela sul fuoco e portate a ebollizione.
Quando l’ acqua bolle lasciate bollire per circa 20 minuti.
Tirate su i vasetti quando l’ acqua si sarà raffreddata.

Radicchi di montagna sott'olio

Nota:
1: Questo trattamento serve a ridurre i microrganismi vitali che possono alterare il prodotto.

2: L’ uso dell’ origano e del pepe bianco sono facoltativi, perchè potete mettere via i radicchi di montagna sott’ olio anche senza spezie, così sentire tutto il loro sapore, ciò che non toglie che si possono insaporire anche con le spezie. 😉

Consiglio:
1: Lasciate riposare i radicchi di montagna sott’olio una settimana prima di consumarli.
Conservate in luogo buio, asciutto e aerato.

2: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione dei radicchi di montagna sott’olio, ho preferito usare tutti prodotti provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:   Carmencita da leccarsi le dita

Precedente Smoothie fragole e ciliegie Successivo Penne gustose al salmone...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.