Crea sito

Pesto di peperoni

Profumato, colorato e leggero, ecco il pesto di peperoni.
Semplice da preparare, ed è ancora la stagiona giusta per i peperoni, quindi vi conviene approfittare per farne scorta per l’inverno. Se volete, potete anche congelarlo e tirarlo fuori all’occorrenza, potete anche farne piccole porzioni e usarlo per insaporire minestre e minestroni di verdure.
Ottimo anche sulle bruschette e per condire la pasta, sempre pronto all’uso! 😉

Pesto di peperoni ricetta leggera

Pesto di peperoni

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 25 minuti + 20 minuti di cottura

Ingredienti per circa 550 g di pesto di peperoni:
– 600 g di peperoni;

– 7 foglie di basilico fresco;
– 50 g di pinoli;
– 150 ml di olio extravergine di oliva;
– 2 peperoncini piccoli (3 se amate il piccante);
– 1 spicchio di aglio, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 50 g di sale fino, io ho usato quello aromatizzato (cliccate qui per la ricetta)

Preparazione:
Lavate i peperoni, eliminate il gambo e i semini, tagliateli a pezzetti e teneteli da parte.
Preparate le foglie di basilico, pulitele da gambo e passatele una alla volta con un panno asciutto e morbido (non lavatele).

Mettete l’aglio sbucciato e i peperoncini nel mortaio, aggiungete un pò di sale.
Cominciate a pestare e, quando l’aglio sarà diventato una crema, aggiungete anche i peperoni, un pò alla volta e le foglie di basilico insieme ad un pizzico di sale, che servirà a frantumare meglio le fibre e a mantenere un bel colore acceso.
Schiacciate bene i peperoni contro le pareti del mortaio fino a quando non avrete un liquido rosso brillante.

A questo punto aggiungete i pinoli e ricominciate a pestare fino a ridurre il tutto in crema.
In ultimo, aggiungete l’olio di oliva extravergine, versandolo a filo e mescolando sempre con il pestello. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea.

Una volta che il pesto di peperoni è pronto, mettetelo nei vasetti (precedentemente sterilizzati), non riempiteli completamente, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva, fino a coprire il pesto e chiudete col tappo ermetico.

Ecco, il pesto di peperoni è pronto per fare tante buone ricette! 😉

Pesto di peperoni ricetta leggera

Se volete fare un ulteriore sterilizzazione ecco come procedere:
In una pentola mettete i vasetti con il pesto di peperoni e, per non farli toccare tra loro e tenerli ben saldi, avvolgeteci intorno dei canovacci.

Riempite la pentola con acqua fredda, 5 centimetri sopra i vasetti, mettetela sul fuoco e portate a ebollizione.
Quando l’acqua bolle lasciate bollire per circa 20 minuti.
Tirate su i vasetti quando l’acqua si sarà raffreddata.

Nota: Questo trattamento serve a ridurre i microrganismi vitali che possono alterare il prodotto.

Consiglio:
Conservate il pesto di peperoni in frigo per circa 4/5 giorni (facendo attenzione che il pesto resti sempre coperto dall’olio), oppure, se volete consumarlo più avanti potete anche congelarlo e tirarlo fuori al momento.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

Salva

Salva

2 Risposte a “Pesto di peperoni”

    1. Ciao Barbara. Grazie mille! Allora, se vuoi conservare il pesto per mesi, ti consiglio di congelarlo, ma se fai la sterilizzazione del pesto nei vasetti, puoi tenerlo per circa 2-3 settimane, in un luogo fresco, buio e asciutto. Quando apri il vasetto, tienilo in frigo e assicurati che resti sempre coperto con l’olio. Buona serata. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.