Crea sito

Pesto di basilico viola

PESTO DI BASILICO VIOLA

Quest’anno al vivaio ho trovato, per la prima volta, il basilico viola e certamente non potevo farmi sfuggire l’occasione di provarlo.
Così ho il mio bel vaso di basilico viola, insieme al basilico verde e al basilico limone (scoperto anche questo quest’anno). Oltre ad usarlo nelle insalate, ho provato a farci il pesto.

Il basilico viola è molto più delicato di quello verde e di conseguenza sono stata più leggera con tutti gli altri ingredienti. A crudo è viola, ma poi sulla pasta diventa un verde scuro.

Vi lascio due versioni di pesto di basilico viola, quella classica al mortaio (per chi ce l’avesse) e quella più veloce col frullatore.
In fondo alla ricetta vi consiglio anche come conservarlo, in caso ne dovesse fare tanto e non lo consumate subito.

Ecco qui la ricetta del pesto di basilico viola. 🙂

Pesto di basilico viola
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Basilico viola 80 foglie
  • Pinoli 30 g
  • Olio extravergine d'oliva 130 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 50 g
  • Sale grosso 10 g

Preparazione

  1. Per il metodo col mortaio:
    Preparate le foglie di basilico viola, lavatele e asciugatele bene con un panno asciutto e morbido.

  2. Mettete l’aglio sbucciato, spaccato a metà e privato dell’anima, nel mortaio e aggiungete qualche chicco di sale grosso.

  3. Cominciate a pestare e, quando l’aglio sarà diventato una crema, aggiungete anche le foglie di basilico insieme ad un pizzico di sale grosso, che servirà a frantumare meglio le fibre e a mantenere un bel colore acceso.
    Schiacciate bene il basilico contro le pareti del mortaio fino a quando non avrete un liquido viola brillante.

  4. A questo punto aggiungete i pinoli, il formaggio grattugiato e ricominciate a pestare fino a ridurre il tutto in crema.
    In ultimo, aggiungete l’olio di oliva extravergine, versandolo a filo e mescolando sempre con il pestello. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea.

  5. Una volta che il pesto di basilico viola è pronto, mettetelo nei vasetti (precedentemente sterilizzati), non riempiteli completamente, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva, fino a coprire il pesto e chiudete col tappo ermetico.

  6. Per il metodo col frullatore:
    Mettete le foglie di basilico viola nel bicchiere del frullatore, aggiungete il parmigiano grattugiato, i pinoli, lo spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima e il sale grosso. Ora cominciate a frullare.

  7. Aggiungete, sempre continuando a frullare, l’olio a filo fino ad ottenere una crema omogenea.

  8. Dovete frullare ad intermittenza, un pò alla volta, in questo modo non si surriscalderanno troppo le lame del frullatore.
    Altrimenti il basilico si scalderà e il pesto non verrà bene.

  9. Ecco entrambe le versioni del pesto di basilico viola. Ora è pronto per fare tante gustose ricette! 😉

Note

1. Conservate il pesto di basilico viola in frigo per circa 4/5 giorni (facendo attenzione che il pesto resti sempre coperto dall’olio).

2. Se, invece, volete consumarlo più avanti potete anche congelarlo. Fate piccole porzioni (potete usare anche i contenitori per formare il chiaccio) e tirarlo fuori al momento. Io per 100 grammi di pasta metto due cubetti di pesto.

3. Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione del pesto di basilico viola, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sui social! 🙂

Facebook – Instagram – Pinterest – Twitter – Youtube

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.