Crea sito

Mini krapfen

Il krapfen è un dolce dalle origini austriache, conosciuto anche come Berliner Pfannkuchen o più semplicemente Berliner.
Nella ricetta tradizionale i krapfen sono ripieni con la confettura di albicocche, anche se ce ne sono ripieni di tutti i tipi: nutella, crema pasticcera, cioccolato.
Questi dolci golosi mi ricordano soprattutto la mia infanzia (dalle mie parti li chiamiamo anche bomboloni), quando andavo al mare con i miei zii, la mattina arrivati in spiaggia i krapfen erano la nostra merenda.
Tutt’oggi i krapfen sono tra i miei dolci preferiti, la ricetta che vi propongo è la versione in miniatura.
Infatti, i mini krapfen sono perfetti anche da gustare al volo, ottimi per soddisfare anche i palati più esigenti. 😉

Mini krapfen bomboloni morbidi e profumati

Mini krapfenOggi si celebra la Giornata Nazionale dei Krapfen, evento promosso da Aifb.

L’ambasciatrice di oggi è Cristina Perrone del blog “Blu Aragosta“.

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 15 minuti + 3 ore di lievitazione

Ingredienti per circa 30 mini krapfen:
– 250 gr di farina tipo manitoba;
– 250 gr di farina tipo 00;
– 250 gr di latte (io ho usato quello parzialmente scremato);
– 80 gr di burro a temperatura ambiente;
– 2 uova medie o 3 piccole;
– 75 gr di zucchero;
– 25 gr di lievito di birra;
– la scorza grattugiata di 1 limone;
– 1 pizzico di sale fino;
– abbondante olio per friggere

Preparazione:
Sciogliete il lievito di birra con un pò di latte tiepido, lo zucchero, le uova e la scorza grattugiata del limone.
Mescolate le due farine, aggiungetene un pò alla volta al lievito alternando con il restante latte e lavorate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Aggiungete il burro a pezzetti, il pizzico di sale e lavorate l’impasto fino a che diventerà liscio e omogeneo.

Adagiate l’impasto dei mini krapfen in una terrina e copritelo con un canovaccio, lasciatelo lievitare per un paio di ore in un luogo caldo, lontano da correnti d’aria.
Trascorse le due ore, stendete il composto con il mattarello, fatelo alto circa 1,5 cm e, con un taglia biscotti diametro circa 5 cm ricavatene tanti cerchi.

Mettete ogni mini krapfen su un foglio individuale di carta forno (così farete meno fatica quando sarà il momento di friggerli).
Adagiate i mini krapfen su una teglia e metteteli a lievitare nel forno spento tenendo solo la lucina accesa.
Lasciateli lievitare ancora un’ora.

Trascorsa l’ora di lievitazione, mettete una pentola capiente sul fuoco, versateci abbondante olio e fatelo scaldare.
Tenete sempre costante la temperatura dell’olio per friggere i mini krapfen, nè troppo alta, perchè potrebbero bruciarsi senza cuocersi all’interno, ma neanche troppo bassa, perchè rischiereste che si inzuppino di olio.

Friggete pochi mini krapfen per volta, così eviterete che si attacchino tra loro.
Adagiate i mini krapfen su carta assorbente e poi passateli nello zucchero semolato o spolverateli con lo zucchero a velo.

Bene, ora che i mini krapfen sono pronti, potete gustarli sia caldi che tiepidi. 🙂

Mini krapfen

Nota:
1. Potete conservare i mini krapfen in un contenitore a chiusura ermetica, resteranno soffici per un paio di giorni.
2. Ho lasciato i mini krapfen vuoti, ma potete anche farcirli secondo i vostri gusti. 😉

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione dei mini krapfen, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook: Carmencita da leccarsi le dita

8 Risposte a “Mini krapfen”

  1. Ciao,
    vorrei preparare i mini kapfen da portare via. Temo però che essendo fritti, il giorno dopo perdano la freschezza in bocca…Per favore Eventualmente possono cuocere in forno? A quanti gradi? Con queste dosi, quanti ne escono? Eventuali consigli sulla conservazione e trasporto in auto?Grazie mille!! Francesca

    1. Ciao Francesca. Io li ho sempre fatti fritti, non ho ancora provato a farli nel forno, semmai proverò in futuro, metto nella ricetta anche la versione cotti al forno. Con queste dosi vengono circa 30 mini krapfen e puoi conservarli (una volta raffreddati) in un contenitore di plastica con coperchio a chiusura ermetica. Si mantengono freschi per un paio di giorni e puoi tranquillamente trasportarli. Spero di esserti stata utile. Buona serata. 😉

      1. Io ci provo. Ad occhio credo che si cuociano in 10 minuti essendo piccoli, comunque resto nelle vicinanze a controllare. Ad ogni modo, manca ancora un po’, ho intenzione di farli per una colazione/merenda sotto Natale!!! Spero di far bella figura!!! Ti scriverò quando sono fatti. Grazie mille!!! 😉

  2. ciao voglio provare la tua ricetta dei mini bomboloni ma io ho un b&b li posso mettere in congelatore e tirali fuori la mattina mi puoi dare un consiglio mi chiamo elide grazie ciao.il nome che scrivo e’ quello di mio marito giuseppe

    1. Ciao Elide. Puoi congelare i bomboloni, ecco come fare: Prepara i bomboloni com’è spiegato nella ricetta, ma una volta che gli hai dato la forma non fargli fare la seconda lievitazione. Mettili su un vassoio con carta da forno e congelali, una volta congelati, puoi metterli nei sacchetti da freezer che terranno via meno spazio. Se li friggi al mattino tira fuori i bomboloni dal freezer la sera prima. Infarini un vassoio, adagi sopra i bomboloni, li copri con un panno e li lasci scongelare. Fammi sapere. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.