Crea sito

Melagrana portafortuna aperitivo di fine anno

E un’ altro anno giunge al termine…
Tra vittorie e sconfitte, tra gioie e dolori, cogliamo l’ occasione per ritrovarci e festeggiare in buona compagnia. Un modo per salutare il vecchio anno e dare il benvenuto all’ anno nuovo.
Aspettando la mezzanotte si mangia il cotechino con le lenticchie per avere fortuna. Beh, oltre al cibo portafortuna perchè non festeggiare anche con una bevanda portafortuna?
E la melagrana è proprio il frutto che fa al caso nostro!
Apriamo il cenone con l’ aperitivo melagrana e sorpenderemo i nostri ospiti. 😉

Melagrana portafortuna aperitivo di fine anno

Melagrana portafortuna aperitivo di fine anno

 

Ingredienti per un litro di aperitivo:
– 600 ml di vino prosecco;
– 220 ml di succo di melagrana;
– 80 ml di selz;
– 100 ml di aperol;
– 1 melagrana;
– cubetti di ghiaccio

Occorrente:
– 1 brocca di vetro;
– bicchieri per aperitivo

Preparazione:
In una brocca di vetro versate i 600 ml di prosecco fresco, aggiungete il succo di melagrana, l’ aperol e il selz.

Prendete la melagrana, sgranate il frutto e aggiungete alcuni chicchi in ogni bicchiere.
Versate l’ aperitivo nei bicchieri, aggiungete qualche cubetto di ghiaccio in ogni bicchiere e servite ai vostri ospiti. Cin cin! 😉
Proprietà della melograna:
Dal punto di vista nutrizionale, è particolarmente ricca di vitamina A e B ed il suo succo sembra giovare al buon mantenimento dell’apparato cardiovascolare.

Curiosità:
Leggende e tradizione si incontrano per raccontare la storia della melograna, celebre frutto portafortuna. Ecco qual è la magia dei suoi invitanti e buonissimi chicchi rossi!

La mitologia greca narra che il melograno sia una pianta sacra per Giunone, e per Venere.
Le spose romane usavano anche intrecciare tra i capelli rami di melograno, come simbolo di fertilità e ricchezza.
In India si crede che il succo di questo frutto combatta la sterilità; mentre in Dalmazia, la tradizione vuole che lo sposo trasferisca nel suo giardino una pianta di melograno presa dal giardino del suocero.
Ancora oggi, in molti paesi, donare una melograna a Natale e consumarla insieme alla famiglia nella notte di San Silvestro è un simbolo di buon auspicio per il nuovo anno.

Si può credere o meno a queste e ad altre numerose credenze legate al melograno, ma di certo si può esser sicuri delle numerose proprietà benefiche dei suoi frutti.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:

Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.