Crea sito

Limone aromatizzato conservato sott’olio

Se anche voi adorate il limone, questa ricetta vi farà venire l’acquolina in bocca! 😉
Il limone aromatizzato conservato sott’olio, è ottimo per insaporire piatti di carne, di pesce, per i carpacci, oppure, potete usarlo a pezzetti per condire le insalate.
Speziato, saporito e profumato, bastano pochi e semplici ingredienti per preparare il limone aromatizzato, ed è semplice e veloce da fare… Provare per credere! 😉

Limone aromatizzato conservato sott’olio

Limone aromatizzato

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di conservazione: Non oltre i 3 mesi

Ingredienti per 2 vasetti di 250 gr circa di limone aromatizzato:
– 2 limoni grossi non trattati;
– olio extravergine di oliva q.b.;

– sale fino q.b.;
– origano q.b.
– pepe nero q.b.

Preparazione:
Lavate accuratamente i limoni sotto l’acqua corrente fredda (l’acqua calda potrebbe far svanire il profumo intenso del limone) e spazzolate con una spazzolina (con le setole tipo spazzolino da denti) senza premere troppo per non rovinare la buccia del limone.

Con un coltello affilato, eleminate le due estremità e tagliate i limoni a fettine larghe circa 3-4 millimetri.
Sistemate le fette di limone nei vasetti, che avrete precedentemente sterilizzato, fate degli strati sottili alternando le fettine di limone, il sale fino, l’origano e il pepe nero.

Pressate delicatamente le fettine di limone con un cucchiaio di legno e terminate con uno strato uniforme di sale fino, origano e pepe nero.
Le fettine di limone devono restare sotto di almeno 2 centimetri dal bordo del vasetto.

Ora, aggiungete a filo l’olio fino a coprire l’ultimo strato delle fette di limone, premete delicatamente con un cucchiaio di legno e, se serve, aggiungete altro olio fino a che le fettine di limone restano completamente sommerse.

Coprite il vasetto con un dischetto di plastica che aiuterà a tenere le fettine sott’olio e chiudete ermeticamente.

Ecco, il limone aromatizzato è pronto! 😉

Nota:
1. Il limone aromatizzato è perfetto per insaporire carni, pesce, tartare e verdure. Di conseguenza, ricordatevi di salare le preparazioni dopo l’aggiunta del limone aromatizzato, solo se necessario.

2. Lasciate riposare il limone aromatizzato una settimana prima di consumarlo.
Conservate in luogo buio, asciutto e aerato.

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione del limone aromatizzato, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

2 Risposte a “Limone aromatizzato conservato sott’olio”

    1. Ciao. Il limone, essendo di per se un alimento acido, non corre il rischio di botulino. Ti consiglio di sterilizzare bene i vasetti prima di utilizzarli. 😉 Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.