Crea sito

Il mio secondo compliblog

Che dire? Un altro anno è passato e il mio secondo compliblog è arrivato! Oh, ho fatto anche la rima. 😉
A parte le mie battutacce, sono fiera di come stanno andando le cose, anche perchè ne sono successe delle belle.
Il mio piccolino sta crescendo, io sto migliorando e maturando sotto vari aspetti e di soddisfazioni personali, il mio blog me ne ha portate.

Il mio secondo compliblog

Il mio secondo compliblogLa mia giornata è cominciata così… Ho aperto Google e ho trovato i suoi auguri, per il mio secondo compliblog, in prima pagina. Una sorpresa inaspettata che mi ha strappato un sorriso! 🙂

Pochi giorni prima, esattevolmente (Brucaliffo in “Alice nel paese delle meraviglie” 😉 ) il 2 di ottobre, c’è stato il raduno di Giallo Zafferano, dove ho avuto il piacere di conoscere nuove persone, riabbracciare qualcuno che ho conosciuto all’Open Day del 29 maggio e sono sempre più convinta che Giallo Zafferano sia davvero una grande famiglia.
Lo dimostra che, le cape, Antonella, Ilaria e Martina (vi ho messo in ordine alfabetico, per me siete importanti uguali 😉 ), sono sempre pronte e disponibili ad aiutarti e rispondere ad ogni dubbio, anche se possono sembrare dubbi sciocchi. E poi sono umane, è stato bellissimo conoscerle dal vivo, abbracciarle e scambiare quattro chiacchiere!
Il blog mi ha regalato davvero persone speciali, persone come Daniela B. e Antonella V., con le quali si è instaurato davvero un bel rapporto. Persone come Catia R., Antonella Ci. che ci sentiamo spesso, ma non ho mai avuto il piacere di abbracciare di persona.
Un grazie e un abbraccio a tutte le altre belle persone che ho conosciuto, solari e sorridenti.

raduno gialloblogs 2016“Raduno gialloblog”

Con calma, forse anche troppa, sto cercando di far crescere il mio blog, il piccolino, nel modo migliore.
Ho cominciato a capire l’importanza della fotografia proprio col blog.
Non so il perchè, ma io ero anti-foto, ovvero… Mi sono sempre piaciute le belle foto, ma prima di avere il blog non scattavo foto, mi sono sempre rifiutata, avevo quasi il terrore, forse perchè sapevo e avevo paura di fare brutte foto.
Quando ho aperto il blog, con le prime foto che facevo, mi sono resa conto che avevo ragione, ero negata… Così ho provato a corrompere e poi supplicare mio marito e mio fratello per farle fare a loro, ma fortunatamente non mi hanno dato retta.
Dico fortunatamente, perchè se no non avrei mai fatto il percorso fotografico che ho avuto la fortuna e il piacere di fare in questi due anni.
Diciamo che è stata soprattutto la vergogna di far vedere i miei mostri a farmi migliore e cercare consigli, che inizialmente nel “Labortario Fotografico di GZ” mi hanno dato e là c’è stata la mia prima svolta.
Dalle foto che facevo con luce gialla artificiale con set sul tavolino del telefono (Orrribbbile!!!) ad una luce naturale, con set più accurato e ponderato.
Il mio primo passo l’ho fatto proprio con gli admin del laboratorio… Grazie mille ragazzi! Un grazie speciale va a Michela C. (senza togliere nulla agli altri che mi hanno aiutata), lei mi ha spronata, consigliato e bocciato anche foto che non andavano e questo mi ha fatto capire che volevo e dovevo assolutamente migliorare.

Poi, un giorno, quasi per caso Ho visto sulla mia bacheca di Facebook che alcune blogger parlavano di un corso di fotografia. La cosa mi ha incuriosito, perchè ne parlavano soprattutto persone che per me erano già brave e irraggiungibili, così mi sono detta “Perchè non provare?”.
E i giorni 2-3 aprile 2016 ho fatto il mio primo corso di fotografia, più precisamente “Food Photography e Food Stylist” con la mitica Monique, che man mano ho scoperto che è una persona con un bagaglio culturale, umanità e umiltà infiniti.
In quei due giorni di corso mi sono sentita come “Alice nel paese delle meraviglie”, meravigliata dalle belle foto che si potevano fare e bastavano solo piccole accortezze, che non conoscevo.

foto white e dark“Queste sono le prime foto al corso di Monique”

Da quei due giorni ho sempre cercato di migliorarmi e ancora oggi pretendo molto da me, perchè so che la strada è lunga e difficile, ma io voglio e posso riuscirci.
Fortunatamente ho santa Monique che mi segue, cosigliandomi e bacchettandomi.
Dopo la crisi fotografica di quest’estate, vado spesso in crisi per le foto eh già, ho ricominciato con un settembre sereno, ma sempre pretenzioso.
Non so cosa mi riserverà il prossimo anno di blog, ma posso solo dire che il mio secondo compliblog lo dedico soprattutto alla fotografia e al mio cambiamento. Un anno intenso, molto intenso, dove ho imparato tantissimo e so già che avrò ancora molto da imparare, perchè come disse il filosofo Socrate “So di non sapere…” la strada è ancora lunga, ma io i piedi buoni! 😉

Foto withe e dark“Alcune delle mie foto dopo il corso con Monique”

Un ringraziamento speciale va a Monique, che in quest’ultimo periodo mi sostiene e mi sprona a migliorarmi…
Siete curiosi di sapere chi è e volete vedere i suoi lavori o partecipare ad un suo corso? Trovate tutte le info e potete rifarvi gli occhi con il suo sito: www.moniquphotography.com e il suo blog: www.mielericotta.com

Se vi va seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Salva

Salva

Salva

5 Risposte a “Il mio secondo compliblog”

  1. Bellissimo articolo, bellissime le tue foto. Sono felice che i tempi in cui avevi mille dubbi siano finiti, lo sapevo!!!! lo sapevo! che hai tanto talento! 🙂 Ehi, e che sorpresa vedermi citata qui (grazie!)! Buon compliblog cara Carmencita 🙂

    1. Grazie mille Catia. Grazie per tutte le volte che ci sei stata e che mi hai tirata su di morale. Non potevo non citarti, perchè tu fai parte delle mie persone importanti! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.