Costine di capriolo alle castagne

Costine di capriolo alle castagne

Ecco un secondo piatto dal sapore ricco, intenso e deciso.
Bastano pochi e semplici ingredienti, con una cottura davvero facile da fare e valorizzerete questa carne esaltandone il suo sapore proprio con le castagne.

Accompagnate le costine di capriolo alle castagne con una bella polenta fumante e il successo è assicurato. Parola di Carmencita! 😉

Costine di capriolo alle castagne
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:1 ora
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Costine di capriolo 1,2 kg
  • Castagne 300 g
  • Cipolla 1
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Rosmarino 1 rametto
  • Vino bianco 50 ml
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai
  • Burro 30 g
  • Farina q.b.
  • Dado vegetale 2 cucchiaini
  • Acqua calda q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

  1. Per prima cosa, lessate le castagne per 40 minuti, in acqua bollente e salata.

  2. Nel frattempo, sbucciate la cipolla, pelate la carota e spuntatela, lavate il sedano e asciugatelo.
    Mettete le verdure nel mixer e tritate tutto abbastanza finemente.

  3. Quando le castagne saranno cotte, scolatele e sbucciatele mentre sono ancora calde, aiutati con un coltello togliete sia la buccia che la pellicina.
    Ora tritare le castagne nel mixer e tenetele da parte.

  4. In una padella antiaderente, o nel wok, fate scaldare l’olio insieme al burro e, quando sarà bene caldo, aggiungeteci le verdure per il soffritto, gli aghi di rosmarino e fate leggermente rosolare.

  5. Infarinate le costine di capriolo e aggiungetele alle verdure rosolate, fatele rosolare a fiamma vivace per 2-3 minuti da entrambe i lati e aggiungete il dado.

  6. A questo punto sfumate col vino bianco, mettete il coperchio e continuate la cottura a fiamma medio-bassa per circa 45 minuti.

  7. Durante la cottura mescolate di tanto in tanto per non far attaccare la carne e, all’occorrenza, aggiungete acqua calda (regolatevi in base a quanto si asciuga, deve rimanere sempre un pò di sughetto).

  8. Trascorso il tempo necessario, aggiungete le castagne che avete precedentemente tritato e mescolate per amalgamare bene gli ingredienti tra loro.

  9. Aggiungete un bicchiere d’acqua calda e proseguite la cottura per altri 15 minuti.

  10. A fine cottura, spolverate con un pò di pepe nero, mescolate per amalgamare bene e impiattate le costine con un pò di sughetto di verdure e castagne.

  11. Servite le costine di capriolo alle castagne in tavola ben calde, accompagnate il piatto con del pane a fette riscaldato, oppure con una bella polenta fumante e… Buon appetito! 😉

  12. Abbinamento:
    Piatto “Costine di capriolo alle castagne” vino in abbinamento, bianco bollicine Lombardia “Franciacorta Brut”

    Caratteristiche:
    Le costine di capriolo alle castagne hanno una buona struttura, buone anche la grassezza e la succulenza, con una leggera tendenza dolce e aromaticità. Il vino in abbinamento ha una buona struttura, con una buona acidità e sapidità ben equilibrate tra loro, buona anche la persistenza gusto-olfattiva.

Note

Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione delle costine di capriolo alle castagne, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perché per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo.

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Precedente Pomodori secchi sott' olio Successivo Friarielli con fagioli e pane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.