Crea sito

Confettura di cipolle rosse

Ho assaggiato per la prima volta la confettura di cipolle rosse circa 8 anni fa, nel mio primo viaggio in Toscana.
Sarò sincera, inizialmente ero molto dubbiosa sulla sua bontà e titubante nell’ assaggiarla… Ma poi, mi è piaciuta così tanto, che quando i miei hanno seminato le cipolle di Tropea, ne ho fatte mettere in più per potermi fare la scorta di confettura di cipolle rosse! 😀
Dal sapore intenso e gustoso, ideale per accompagnare formaggi, da gustare sulle bruschette come aperitivo o, perchè no, anche come spuntino sfizioso.
Io la gusto anche nei crackers integrale e la trovo deliziosa! 😉

Confettura di cipolle rosse

Confettura di cipolle rosse

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 1 ora e 30 minuti + 1 ora di riposo

Ingredienti per 2 vasetti da 4 dl:
– 1 kg di cipolle rosse di Tropea;
– 300 gr di zucchero ( io ho usato quello grezzo di canna );
– 3 stecche di cannella;
– 3 chiodi di garofano;
– 250 ml di vino bianco;
– 200 ml di aceto di mele

Preparazione:
Pulite e sbucciate le cipolle, affettatele finemente e mettetele in una pentola.
Aggiungete lo zucchero, le stecche i cannella e i chiodi di garofano.

Lasciate macerare la confettura di cipolle rosse per circa un’ ora, tenendola mescolata di tanto in tanto.

Mettete la pentola sul fuoco, aggiungete il vino e l’ aceto, portate a ebollizione.
Togliete dalla confettura le stecche di cannella e i chiodi di garofano, poi, col frullatore ad immersione, frullate grossolanamente la confettura.

Fate cuocere la confettura a fiamma bassa, finchè non avrà raggiunto una buona consistenza.
Per controllare la consistenza della confettura di cipolle rosse, prendete un pò di confettura, mettetela in un piatto e inclinatelo.
Se la confettura scivolerà velocemente, allora deve cuocere ancora.
La confettura non deve essere nè troppo liquida, ma neanche troppo dura, una via di mezzo ( almeno io la preferisco così 😉 )

A fine cottura versate il composto ancora bollente nei vasetti perfettamente asciutti e precedentemente sterilizzati.
Chiudeteli e capovolgeteli per creare il sottovuoto e copriteli con un panno per farli raffreddare lentamente. Lasciateli così fino a completo raffreddamento.

Se volete fare un ulteriore sterilizzazione ecco come procedere:
In una pentola mettete i vasetti con la confettura di cipolle rosse e, per non farli toccare tra loro e tenerli ben saldi, avvolgeteci intorno dei canovacci.

Riempite la pentola con acqua fredda, 5 centimetri sopra i vasetti, mettetela sul fuoco e portate a ebollizione.
Quando l’ acqua bolle lasciate bollire per circa 20 minuti.
Tirate su i vasetti quando l’ acqua si sarà raffreddata.

Nota: Questo trattamento serve a ridurre i microrganismi vitali che possono alterare il prodotto.

Consiglio:
1: Lasciate riposare la confettura di cipolle rosse una settimana prima di consumarla.
Conservare in luogo buio, asciutto e aerato.

2: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione della confettura di cipolle rosse, ho preferito usare prodotti ( ove possibile ) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:    Carmencita da leccarsi le dita

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.