Crea sito

Casatiello

Il casatiello è un pane della tradizione napoletana che si prepara nel giorno di Pasqua.
Si usa anche prepararlo per il giorno di pasquetta e si aggiunge alle tante cose buone che si mettono nel cesto per il pranzo fuori porta.
Questa è la ricetta che mi ha insegnato la mia nonna, un pane delizioso e molto saporito.

Casatiello

Casatiello

Ingredienti per 1 casatiello:
– 500 gr di farina tipo 0;
– 150 gr di strutto;
– 15 gr di lievito di birra;
– 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine;
– 50 gr di parmigiano grattuggiato;
– 50 gr di pecorino grattuggiato;
– 4 uova sode;

– un pizzico di sale fino;
– pepe nero q.b.

Preparazione:
Disponete la farina in una terrina, mettete al centro 40 gr di strutto, il lievito sciolto in 1/2 bicchiere di acqua calda, il cucchiaio di olio, un pizzico di sale e abbondante pepe nero.
Impastate per qualche minuto, poi formate una palla e lasciatela lievitare per 2 ore in un posto caldo, coperta da un panno.

Trascorso il tempo necessario, stendete la pasta, ricavandone un rettangolo di 1 centimetro di spessore.
Spalmatelo con 40 gr di strutto, pepatelo e cospargetelo con il parmigiano e metà del pecorino.
Impastate ancora e ripetete l’ operazione, con altri 40 gr di strutto e il restante pecorino.

Formate con la pasta un cilindro, tendendone da parte un pezzetto.
Ungete con lo strutto rimasto uno stampo ad anello e sistematevi il cilindro di pasta, chiudendolo alle estremità per dargli la forma di una ciambella.

Sgusciate le uova e infilatele nell’ anello di pasta, come per dividere in quattro parti.
Ricavate dal pezzo di pasta rimasto alcune liste con cui fissare le uova al casatiello, formando due archi incrociati.

Lasciate lievitare per 30 minuti, sempre coperto con un panno e in un posto caldo, quindi cuocete il casatiello nel forno già caldo a 170° C per 1 ora ( dipende molto dal forno ), deve essere ben dorato.

A fine cottura, sfornate il casatiello, lasciatelo intiepidire e servitelo in tavola… Buon appetito!

 

 

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:

Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.