Crea sito

Carciofi alla brace

La natura sa sempre come sorprenderci e col carciofo l’ha fatto molto bene.
Ci ha regalato questo fiore che, crudo ha una forte astringenza, ma cotto può dare sensazioni al palato davvero interessanti.
Questa volta vi propongo i carciofi alla brace, carciofi ripieni con ingredienti semplici e cotti lentamente sulla brace.
Si possono gustare da soli, ma sono ottimi anche come contorno.
La ricetta ho imparato a farla da mia mamma, che è molto brava a prepararli.
Noi li prepariamo spesso, ma il lunedì di Pasquetta non possono assolutamente mancare nel nostro menù, quando ci riuniamo in famiglia e facciamo il pranzo all’aperto, immersi nella natura. 🙂

Carciofi alla brace ricetta della mamma

Carciofi alla brace

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 15 minuti + 30 minuti circa di cottura (che varia a secondo della grandezza dei carciofi)

Ingredienti per 4 persone:
– 4 carciofi grandi;
– 1 ciuffo di prezzemolo, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 3 spicchi di aglio, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 70 gr di formaggio pecorino grattugiato;
– pepe nero q.b.;
– sale fino q.b.;
– olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:
Lavate il prezzemolo, tritatelo grossolanamete e mettelo in un piatto.
Sbucciate gli spicchi di aglio, tagliateli in pezzi più o meno grossi e metteteli nel piatto con il prezzemolo.

Pulite i carciofi eliminando il gambo lungo se ce l’ha, tenete le foglie esterne dure perchè serviranno per la cottura, lavateli sotto l’acqua corrente e scuoteteli su un tagliere mettendoli a testa in giù per far sgocciolare un pò di acqua.

Prendete i carciofi, mettete i pollici all’interno e apriteli leggermente.
Riempite i carciofi cominciando dal prezzemolo, aggiungete qualche pezzetto di aglio, un pò di formaggio grattugiato, il sale fino e spolverate con il pepe nero.
Massaggiate i carciofi (non per farli sentire alla spa 😉 , ma perchè così gli ingredienti entreranno meglio tra tra le foglie) e versate l’olio a filo tra le foglie.

Fate cuocere i carciofi mettendoli direttamnete sulle braci con le foglie rivolte verso l’alto, se vedete che cominciano a bruciacchiarsi solo da un lato, giratele sul lato dove devono ancora cuocersi (tenendo sempre le punte rivolte verso l’alto).
A metà cottura versate sopra a filo l’olio, facendolo entrare tra le foglie.

A fine cottura, tirate su i carciofi alla brace aiutandovi con una pinza, puliteli dalle foglie esterne bruciate e serviteli in tavla ben caldi… Buon appetito! 😉

Abbinamento:
Piatto “Carciofi alla brace” vino in abbinamento, bianco Umbria “Orvieto Classico Superiore”
Caratteristiche:
I carciofi alla brace hanno una discreta struttura, buona aromaticità, sapidità e intensità, leggera tendenza amarognola e una buona succulenza indotta. Il vino in abbinamento ha una buona struttura e morbidezza, con freschezza e sapidità ben equilibrate tra loro, buona la persistenza gusto olfattiva.

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione dei carciofi alla brace, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:    Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.