Crea sito

Bocconcini di vitello con i peperoni

I bocconcini di vitello con i peperoni sono un secondo piatto ricco e gustoso, ma anche semplice e veloce da preparare…
Se volete fare colpo sui vostri ospiti, questa prelibatezza nel vostro menù non può proprio mancare. 😉

Bocconcini di vitello con i peperoni

Bocconcini di vitello con i peperoni

 Bocconcini di vitello con i peperoni

 

Ingredienti:
– 600 grammi di bocconcini di vitello;
– 1,3 kg di peperoni ( vanno bene misti tra gialli e verdi );
– 1 cucchiaio di capperi sotto sale;
– 4 cucchiai di olive nere;
– 1 aglio;
– 1 cipolla rossa di Tropea;

– 1/2 bicchiere di vino bianco;
– olio extravergine di oliva;
– sale q. b.;
– Tempi di cottura: 20/25 minuti

Preparazione:
Lavate, asciugate e tagliate i peperoni a pezzetti ( eliminate semini e torsolo ).
In una padella antiaderente fate soffriggere l’aglio con l’olio. Quando l’aglio si sarà dorato, aggiungete i peperoni e fateli cuocere per circa 10 minuti. Sciacquate i capperi e aggiungeteli ai peperoni.

Nel frattempo pulite la carne dal grasso in eccesso, tritate la cipolla e fatela soffriggere in olio extravergine, in una padella a parte. Quando la cipolla si sarà dorata, mettete giù i bocconcini, fateli rosolare qualche minuto e poi sfumateli con il 1/2 bicchiere di vino bianco.

Mantenete la cottura, sia dei peperoni che dei bocconcini, a fuoco basso.
Eliminate l’aglio dai peperoni e aggiungete le olive nere. Quando i bocconcini saranno cotti, li aggiungete ai peperoni.
Assaggiate e se c’è bisogno di sale, ne aggiungete finchè non è di vosstro gradimento.
Mescolate tutto e servite in tavola appena tolto dal fuoco.

Abbinamento:
Piatto “Bocconcini di vitello con i peperoni” vino “Alsazia Pinot Grigio
Caratteristiche:
Il piatto si presenta abbastanza strutturato e contemporaneamente delicato. L’aromaticità e la persistenza gusto-olfattiva dei peperoni, accompagnano la succulenza e la tendenza dolce della carne, la forte sapidità dei capperi e la tendenza amarognola delle olive nere. Quindi nel vino ci dovrà essere soprattutto una buona morbidezza, un’ ottima struttura, ma sicuramente non deve mancare anche una discreta acidità.

Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.