Supplì alla gricia

I supplì alla gricia sono una versione rivisitata dei classici supplì romani. Sono delle crocchette di riso che racchiudono gli ingredienti tipici della pasta alla gricia, ovvero guanciale e pecorino.

E’ un modo per portare in tavola la tradizione, fondendo due piatti classici della cucina romana; la pasta alla gricia e i supplì.

I supplì alla gricia possono essere serviti come antipasto o come aperitivo, saranno sempre un successo.

Sono semplici da preparare, stuzzicanti e gustosissimi. Potete dargli la forma dei classici supplì, oppure potete optare per una versione “mini” o anche delle polpettine!

Insomma, qualsiasi forma deciderete di dargli saranno sempre golosissimi!!!

 

Supplì alla gricia
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 7 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per friggere

  • Olio semi di arachidi q.b.

Per il riso

  • Riso Carnaroli 160 g
  • Guanciale 3 fette
  • Pecorino romano 60 g
  • Burro
  • Brodo vegetale q.b.
  • Vino bianco 1/4 bicchiere
  • Sale q.b.

Per i supplì

  • Uova 2
  • Pangrattato 100 g
  • Farina 50 g
  • Mozzarella fiordi latte 1

Preparazione

    • Il giorno prima preparate il riso.
    • Preparate il brodo vegetale e mantenetelo in caldo sul fuoco.
    • Nel frattempo preparate il guanciale togliendo prima la cotenna e poi tagliandolo a listarelle sottili.
    • Mettetelo in una padella antiaderente e fatelo rosolare finchè non sarà diventato dorato e croccante. Scolatelo e mettetelo ad asciugare su un pezzo di carta assorbente per eliminare il grasso in eccesso.

     

  1. Supplì alla gricia, croccanti palline di riso dal cuore filante
    • Mettete due cucchiai del grasso del guanciale nella casseruola in cui andrete a cuocere il riso.
    • Unite il riso e fatelo tostare fino a quando sarà diventato traslucido.
    • Sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.
    • Aggiungete un mestolo di brodo e il guanciale, proseguite la cottura come un tradizionale risotto, aggiungendo poco alla volta il brodo bollente seguendo i tempi di cottura indicati nella confezione.
    • A fine cottura unite una noce di burro, il pecorino e mantecate mescolando per 1 minuto a fuoco spento.
    • Lasciate raffreddare il riso e tenetelo per una notte in frigo coperto con un foglio di pellicola per alimenti.
  2. Supplì alla gricia, croccanti palline di riso dal cuore filante
    • Il giorno dopo tagliate la mozzarella a dadini piccoli e mettetela a scolare in un colino per 1 ora affinchè perda la maggior parte del latte.
    • In un recipiente sbattete le uova con un cucchiaio d’acqua, mettete la farina in una ciotola e il pangrattato in un’altra.
    • Lavortate il riso con le mani per compattarlo, cercando di dare una forma ovale e formando nel centro una concavità dentro la quale andrete ad inserire la mozzarella. Coprite con altro riso e formate il supplì.
    • Passateli nella farina, scuoteteli delicatamente per eliminare quella in eccesso, poi passateli nell’uovo ed infine nel pangrattato. Abbiate cura che tutto il supplì sia ricoperto dall’impanatura.
  3. Supplì alla gricia, croccanti palline di riso dal cuore filante
    • Portate a temperaura abbondante olio, deve essere intorno ai 180°C.
    • Immergete i supplì e fateli cuocere finchè non saranno dorati.
    • Scolateli su un foglio di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.
  4. Supplì alla gricia, croccanti palline di riso dal cuore filante

Consigli

  • Se avete difficoltà nel lavorare il riso, bagnatevi le mani con dell’acqua.
  • Serviteli ben caldi, la mozzarella deve essere filante 😉
  • Potete prepararli in anticipo per poi friggerli al momento.
  • Per una versione meno calorica potete cuocerli al forno, 180°C per 30 minuti.
Precedente Seada o Seadas Successivo Sa Passillada - La passeggiata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.