Pandoro

Il Pandoro, uno dei dolci simbolo del Natale. Un dolce dalla classica, e rigorosa, forma a stella con otto punte, dalla pasta morbida e gialla che lo contraddistingue, con un gusto delicato che incontra i gusti di tutti.

Negli scaffali dei supermercati ritroviamo tanti gusti che variano dal classico Pandoro a quello farcito con crema al limone, cioccolato, gianduia, budino e chi più ne ha più ne metta!

Anche questa volta vogliamo toglierci la soddisfazione di realizzare, con le nostre mani, un dolce così elaborato?! Avrete bisogno di uno stampo per Pandoro da 750 gr, un’impastatrice(o il bimby) e tanto tempo!

Seguite passo passo la mia ricetta e vedrete che alla fine il tutto sarà più semplice di quello che può sembrare! 😉

Pandoro dolce di natale, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 8 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina Manitoba 510 g
  • Latte 60 ml
  • Lievito di birra fresco (oppure 1 bustina lievito di birra secco) 1/2
  • Uova 4
  • Tuorli 3
  • Zucchero 160 g
  • Sale 1 pizzico
  • Burro 240
  • Vanillina 2 bustine
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Pandoro dolce di natale, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    Impasto con il bimby:

    FASE 1:

    inserite nel boccale 60 ml di latte e 1/2 di cubetto di lievito di birra 1 minuto/37 °C/velocità 2.           Aggiungete 100 g di farina e 1 cucchiaino di zucchero    1 minuto / velocità 3. 

  2. Pandoro dolce di natale, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    Lasciate lievitare per 1 ora dentro il boccale o comunque fino al raddoppio, in ambiente tiepido all’interno del forno con la luce accesa.

  3. Pandoro di Verona, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    FASE 2:

    inserite nel boccale contenente l’impasto precedentemente preparato 180 g di farina, 60 g di zucchero, un pizzico di lievito sciolto in un cucchiaino di acqua tiepida, 2 uova e 60 g di burro

    1,30 minuti/velocità 3(operazione da ripetersi per 4 volte).

    Lasciate lievitare nel boccale per 2 ore o fino al raddoppio.

  4. Pandoro di Verona, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    FASE 3:

    smontate l’impasto    30 secondi / velocità 3.   

    Aggiungete 220 g di farina di manitoba, 100 g di zucchero, 2 uova, 3 tuorli, 180 g di burro ammorbidito, 2 bustine di vanillina, 1 pizzico di sale. Lavorate l’impasto per 4 minuti/velocità 3. Questa operazione andrà ripetuta più volte(circa 4)sino a quando l’impasto sarà incordato, ovvero l’impasto, appiccicoso, inizierà a staccarsi dalle pareti del boccale. Tirando un lembo l’impasto non si strapperà, allargandolo si estenderà in un velo.

  5. Pandoro di Verona, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    Rivestite con lo staccante per teglie lo stampo per il Pandoro, versate l’impasto.

  6. Pandoro di Verona, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

    Lasciate lievitare sino a quando l’impasto arriverà a 1,5 cm dal bordo dello stampo, questo perchè durante la cottura continuerà a crescere.

    Preriscaldate il forno 180°C in modalità ventilato.

    Posizionate la griglia sulla quale andrete a mettere lo stampo sul punto più basso del forno. Inserite sul fondo una ciotola con dell’acqua, passaggio necessario per mantenere umida la camera di cottura.

    Fate cuocere per circa 50 minuti, fate la prova stecchino.

    Sfornate, lasciate raffreddare il vostro Pandoro.

    Una volta raffreddato spolverizzatelo con dello zucchero al velo.

  7. Pandoro di Verona, uno dei classici della pasticceria italiana del periodo natalizio

Consigli

  • Potete modificare le dosi dello zucchero, dipende dai gusti personali. Io le ho aumentate.
  • Per rendere più goloso il vostro Pandoro potete aggiungere gocce di cioccolato nell’impasto oppure farcirlo con la vostra crema preferita.
  • Il Pandoro si conserva per 7 giorni in sacchetto di plastica per alimenti ben chiuso.
Precedente Biscotti all'arancia Successivo Funghi pleurotus al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.