Avete presente quando non sapete cosa cucinare, aprite il frigo e iniziate a pasticciare con quello che avete? Ecco io ho fatto cosi, come faccio spesso alla fine. Il risultato è stato un risottino gustoso e buono, per chi ama questi sapori ovviamente. Gli asparagi sono selvatici. Raccolti da mio padre 🙂  

Ingredienti per circa 4 persone:

  • circa 250, gr. di asparagi
  • 100 gr. di pancetta affumicata a dadini
  • 70 gr. di scamorza affumicata
  • mezza cipolla
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale, pepe
  • del brodo vegetale per cuocere il risotto, circa 1 lt. e mezzo
  • circa 320gr. di riso per risotti.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 noce di burro per amalgamare
  • parmigiano grattugiato quanto basta.

Lavate e lessate gli asparagi conservando l’acqua di cottura. Se avete tempo preparate il vostro brodo vegetale. Io lo faccio con una carota, due zucchine, mezza cipolla, 1 gambo di sedano e poi verdure a piacere vostro. Altrimenti potete usare un dado vegetale. Sminuzzate la cipolla e fate dorare in una padella larga con l’olio e aggiungete glia asparagi a pezzetti e la pancetta affumicata. Fate soffriggere leggermente il tutto. Ora aggiungete il riso e fatelo tostare con il condimento, girando spesso. Dopo circa 5 minuti sfumatelo con il vino bianco. A questo punto iniziate ad allungare il risotto con il vostro brodo vegetale caldo. Non aggiungetelo tutto insieme, ma man mano che il risotto sembra seccarsi. Alla fine dovrete ottenere una consistenza cremosa. Senza liquido. Quando sarà cotto, amalgamate con una noce di burro, parmigiano grattugiato e la scamorza grattugiata, quando ancora il riso è in padella. Girate e mettete nei piatti. Servite con pepe.[banner corners=”rc:0″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.