La vecchia di Parma: la peperonata con carne di cavallo c

La vecchia di Parma: la peperonata con carne di cavallo macinata, un piatto saporito e gustoso

la vecchia di Parma

 

Il nostro Paese è uno dei maggiori consumatori di carne di cavallo, un alimento particolare, spesso eticamente contrastato, ma derivato dalla necessità contadina di utilizzo degli animali non più utili.

Centinaia di ricette hanno come protagonista questo tipo di carne: polpette catanesi, brasciole pugliesi ed il classico macinato da mangiare crudo: il “pesto”, da condire con un filo d’olio e limone.

Una delle pietanze più antiche è “la vecchia”, una ricetta dove un semplice contorno di peperoni, con l’aggiunta di patate e pesto di cavallo, diventa un saporito e sostanzioso piatto unico.

Un piatto con ingredienti reperibili tutto l’anno, completo e salutare, con peperoni, cipolla e pomodori, a basso contenuto calorico, ricchi di fibre, vitamina C ed antiossidanti, acqua e sali minerali; patate, ricche di carboidrati complessi, potassio, vitamina C, e carne di cavallo, magra, ricca di ferro e vitamine.

La ricetta originale prevede che le patate siano fritte ed aggiunte quasi alla fine, ma è sempre meglio evitare i fritti, quindi le aggiungiamo direttamente in cottura, mantenendo il sapore irresistibile del piatto.

Prepariamo ora la vecchia di Parma.

Le dosi sono a piacere, e potete tranquillamente sostituire il macinato di cavallo con altro tipo di carne;
le proporzioni sono a piacere, in base ai propri gusti, in linea di massima, per 4 persone.

ingredienti

300 grammi di pesto di cavallo,
2 peperoni,
1 cipolla,
3 pomodori freschi,
2 patate
1 spicchio d’aglio,
olio, sale e pepe.

la vecchia di Parma

procedimento

Pulite gli ortaggi:
affettate, non troppo sottili, i peperoni, la cipolla ed i pomodori, e tagliate a pezzi le patate.
In un tegame scaldate un filo d’olio e l’aglio, aggiungete tutti gli ortaggi, sale e pepe;
lasciate cuocere a fuoco basso, con coperchio, per circa un’ora, mescolando ogni tanto.
Quando le verdure sono cotte e morbide, aggiungete il pesto di cavallo, cuocendolo per altri 5 minuti.
Impiattate e servite ben caldo.

Potete evitare di aggiungere le patate e gustarvi questo piatto raccogliendo il sugo con abbondante pane casereccio.

la vecchia di Parma

Continua a leggere altre ricette nel blog caos&cucina

seguici sulla pagina facebook e su Instagram