Castagnaccio, il dolce autunnale per eccellenza c

Castagnaccio, il dolce autunnale per eccellenza, morbido e sodo

Castagnaccio

Il castagnaccio un dolce autunnale molto amato, ed atteso, che troviamo nelle panetterie solo nel periodo delle castagne;
è infatti una particolare torta di farina di castagne, originaria della Toscana e delle zone appenniniche, riconosciuto tra i prodotti agroalimentari tradizionali di alcune regioni;
localmente prende nomi diversi, così come cambiano lievemente le ricette.

Il castagnaccio

un dolce povero, infatti nelle economie di montagna la farina di castagne aveva un’importanza fondamentale come fonte di sussistenza alimentare, in sostituzione della farina di grano;
si prepara cuocendo al forno un impasto di farina di castagne, acqua, olio d’oliva, pinoli e uvetta;
alcune varianti  locali al posto dell’acqua usano latte, o prevedono l’aggiunta di altri ingredienti, come rosmarino, scorza d’arancia, semi di finocchio, noci tritate o altra frutta secca.

La Pattona di Parma

Nella provincia di Parma il castagnaccio, chiamato “pattona”, consiste in una versione molto semplice, con pochi ingredienti;
un dolce senza glutine, senza lattosio, senza uova.

Ingredienti

  • 500 g di farina di castagne
  • 2 pizzichi di sale
  • un cucchiaio di olio d’oliva
  • acqua q.b.

Procedimento

In una ciotola mischiare farina, sale ed olio,
aggiungere l’acqua poco per volta, fino ad  ottenere una crema abbastanza liquida, liscia e senza grumi.
Versarla in una teglia unta di olio, cuocere in forno già caldo a 180° per circa 45 minuti,
fino a che si formano evidenti crepe sul castagnaccio.

Continua a leggere altre ricette nel blog Caos&Cucina
seguici sulla
pagina Facebook e sul profilo Instagram