Ravioloni con fave e ricotta al sugo di gamberi

Ravioloni con fave e ricotta al sugo di gamberi un primo piatto molto ricco, cremoso e saporito che vi farà fare un figurone a Pasqua. Non avete ancora deciso cosa preparare come primo piatto a Pasqua o Pasquetta? I Ravioloni con fave e ricotta al sugo di gamberi sono perfetti e facili da realizzare con la ricetta spiegata passo passo e veloci perchè sono ravioloni quindi grandi.

Buona Pasqua dalla vostra Lidia!!

Ravioloni con fave e ricotta al sugo di gamberi ricetta

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di farina 0
  • 3 uova a temperatura ambiente + 1 uovo per spennellare i bordi
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • Ingredienti per il ripieno di fave e ricotta:
  • 250 g di fave
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 150 g di ricotta vaccina
  • 30 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 30 g di pecorino grattugiato
  • Sale e pepe q.b.
  • 10 foglie di basilico fresco
  • Ingredienti per il sugo di gamberi al limone:
  • 400 g di gamberi
  • 1 limone biologico (succo e buccia grattugiata)
  • 2 cm di zenzero
  • 200 ml di panna fresca
  • ½ porro
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio evo q.b.

Preparazione dei ravioloni di fave e ricotta al sugo di gamberi e limone:

  • Per preparare i ravioloni di  ricotta e fave al sugo di gamberi per prima cosa bisogna iniziare con la preparazione della sfoglia fresca all’uovo.
  • Prendete 250 g di farina, setacciatela e ponetela in una ciotola capiente, fate un buco al centro e versateci le uova leggermente sbattute, il sale e l’olio evo, iniziate ad impastare gli ingredienti prima con una forchetta e poi con le mani, (se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto aggiungete un pò d’acqua, viceversa se dovesse risultare troppo appiccicoso aggiungete un pò di farina tenuta da parte, spesso dipende dalla grandezza delle uova).
  • Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo per alcuni minuti fino ad ottenere un impasto bello liscio, compatto, elastico ed omogeneo.
  • Avvolgete l’impasto nella carta pellicola e riponetelo in frigo a riposare per 30 minuti.
  • Mentre l’impasto riposa dedicatevi a preparare il ripieno di fave e ricotta e alla marinatura dei gamberi.
  • Sbollentate le fave in acqua abbondante salata per circa 20 minuti o fino a quando saranno cotte e tenere dentro (la cottura dipende anche dalla grandezza delle fave) e il pizzico di bicarbonato (segreto della nonna per cuocere le fave in modo perfetto).
  • Scolatele e lasciatele raffreddare.
  • Frullate le fave con la ricotta e il basilico, aggiungete il sale, il pepe e i formaggi grattugiati.
  • Amalgamate bene tutti gli ingredienti, tenete da parte.
  • Adesso marinate i gamberi, sgusciate i gamberi tranne 4 che vi serviranno per decorare il piatto, in una ciotola capiente grattugiate il limone e lo zenzero, il succo del limone, il sale, il pepe e l’olio evo (circa 2 cucchiai), girate bene i gamberi nella marinatura e lasciatelo in frigo a riposare.
  • Trascorso il tempo di riposo dell’impasto, tagliatelo in due panetti (uno lasciatelo avvolto nella pellicola perchè non si secchi mentre lavorate l’altro), stirate la sfoglia con la macchina tira sfoglia passandola tra i rulli dallo spessore più largo, fino al penultimo più stretto; dovrete ottenere una sfoglia rettangolare spessa circa 1 mm. Ripetete l’operazione con l’altro panetto. Stendete i due rettangoli di sfoglia in un piano di lavoro leggermente infarinato di farina di semola e create dei piccoli mucchietti di ripieno facendovi aiutare da un cucchiaino. Disponete i mucchietti di ripieno ad una distanza  di circa 3 cm gli uni dagli altri, spennellate con l’uovo sbattuto i bordi della sfoglia  in modo tale che, quando chiuderete i tortelloni si attaccheranno i bordi facilmente evitando la fuoriscita del ripieno durante la cottura. Chiudete le sfoglie pressando intorno al ripieno con le dita, in modo tale da evitare che in cottura si aprano facendo fuoriuscire il ripieno.
  • Tagliate i ravioloni con una rotella taglia pasta.
  • Adesso prepariamo la salsa ai gamberi e limone.
  • Prelevate i gamberi dal frigo, in una padella antiaderente mettete un paio di cucchiai di olio evo, il porro tritato finemente, soffriggetelo dolcemente per un paio di minuti e poi aggiungete i gamberi con la marinatura, fate cuocere per circa 5 minuti o fino a quando cambieranno di colore, aggiungete la panna, salate e pepate. Continuate la cottura per altri 2 o 3 minuti.
  • Cuocete i tortelloni in acqua abbondate salata, scolateli e versateli nel sugo di gamberi.
  • Serviteli ben caldi!

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

Precedente Bavette ubriache con salsiccia e fave Successivo Cosciotto di agnello al vino rosso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.