Peperoni in agrodolce – ricetta di casa mia

I peperoni in agrodolce sono veramente deliziosi e anche molto versatili, oltre che condirli con un filo d’olio e assaporarli come antipasto o su una bruschetta sono veramente deliziosi per accompagnare carne e pesce.

Il periodo perfetto per prepararli è questo perché i peperoni sono belli carnosi, grandi e dolci.

Peperoni in agrodolce – ricetta di casa mia:

peperoni in agrodolce 1

Ingredienti:

  • 2 kg di peperoni
  • 1 l di aceto di mele
  • 4 cucchiai di zucchero  (circa 100 g)
  • 3 foglie di alloro
  • 5 foglie di basilico
  • sale, pepe in grani

Preparazione:

Scegliete peperoni maturi e carnosi e, dopo averli ben strofinati con un canovaccio umido per pulirli, tagliate ciascuno in 4 parti e poi in 4 parti ancora, eliminando i semi e i filamenti interni.

Poi fateli bollire per qualche minuto in acqua salata e lasciateli asciugare accuratamente su un canovaccio.

Riscaldate l’aceto di mele con lo zucchero e fatelo raffreddare.

Quando sono ben asciutti, invasateli con le foglie di basilico e di alloro e del pepe in grani (ho usato quello rosa), copriteli con l’aceto e zucchero ormai freddo e tappate.

Ora creiamo il sottovuoto, prendete una pentola, metteteci dentro uno strofinaccio da cucina nel fondo della pentola e adagiateci i vasetti, tra i vasetti mettete un’altro canovaccio (non devono toccare tra di loro nella cottura).

Riempite la pentola d’acqua fino a ricoprire i vasetti, fate sobbollire a fiamma bassa per 30 minuti.

Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare dentro la pentola i vasetti prima di estrarli.

Una volta estratti fate pressione con il dito sul tappo per sentire il click del tappo.

 

peperoni in agrodolce 2

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

Precedente Focaccia dolce integrale con uva fragola Successivo Peperoncini verdi friarelli in padella - ricetta siciliana

7 commenti su “Peperoni in agrodolce – ricetta di casa mia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.