Le brioche di Santa Lucia o Lussekatter

Siamo arrivati al tredicesimo giorno di avvento e al 13 dicembre un giorno molto importante per me perché è la festa di Santa Lucia nella mia città in Sicilia (Siracusa) e la festa di Santa Lucia in Norvegia e Svezia.

Come accomuna una festa di una Santa questi continenti così distanti e così diversi? La leggenda narra che la figura storica di Lucia nell’anno 300 che fu martirizzata in Sicilia e poi santificata, venne in contatto con la cultura scandinava con il cristianesimo e con la chiesa cattolica che festeggiava questa tradizione nei secoli. Lussi lunga notte era secondo il vecchio calcolo la notte più lunga e più pericolosa, dove gli gnomi, troll e folletti andavano di casa in casa a controllare che tutto fosse pronto per il natale, il problema era che in questa lunga notte buia c’era tanto vandalismo e bisognava bruciare le candele tutta la notte per fare luce e controllare….

Oggi St. Lucia viene celebrata come la Festa della Luce in asili e scuole, dove i bambini si vestono di bianco , portando candele e cantano la canzone Lucia . Festeggiando dopo e mangiando un buonissimo lussekatter.

Ma chi suona alla porta…Ma sono arrivati i folletti del natale anche da noi..benvenuti piccoli dolcissimi folletti.. Si, tutto è pronto per il natale..prego assaggiate un lussekatter… 😉

Collagefinito5

Dopo questa meravigliosa visita, passiamo alla ricetta dei lussekatter, sono delle brioche morbidissime e sofficissime di un colore giallo oro dato dallo zafferano, la forma ad esse le rende ancora più invitanti e particolari…..

Ingredienti per circa 20/24 brioche/lussekatter (dipende da quanto grandi li vogliate)

  • 950-1000 grammi di farina
  • 5 dl di latte ( 25-30 gradi)
  • circa 1 grammo di zafferano polvere ( 10-15 pistilli zafferano )
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 25 grammi di lievito di birra fresco
  • 150 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaino di cardamomo macinato
  • 1/4-1/2 cucchiaino di sale
  • 1 uovo
  • 150 grammi di burro , a cubetti
  • uovo per spennellare
  • uvetta per guarnire

Procedimento:

Mettete lo zafferano e lo zucchero in un mortaio e lavoratelo. Scaldate il latte a circa 25 gradi e aggiungete lo zucchero e lo zafferano .

Mettete tutti gli ingredienti , tranne il burro nella ciotola .  Se siete di fretta e non avete tempo per lasciare l’impasto a lievitare più di 30-60 minuti , è possibile aumentare la quantità di lievito a 50 grammi .

Potete usare benissimo per impastare anche un robot da cucina. Impastate per circa 10 minuti, regolate se è necessario con altra farina se l’impasto sembra molliccio. Quindi aggiungete il burro a dadini e lavoratelo fino a quando non diventerà una palla liscia ed elastica.

Coprite la ciotola con della plastica e mettete la ciotola in un luogo privo di correnti d’aria per la lievitazione . E ‘importante che la pasta raddoppi. Impastatela di nuovo qualche minuto e lasciatela riposare un altro quarto d’ora in modo che raddoppi nuovamente. Io ottengo un risultato migliore facendola raddoppiare 2 volte.

Collagefinito1

Mettete l’impasto delle brioche su una superficie infarinata e dividerlo in 20-24 pezzi , a seconda di quanto grandi desiderate avere le vostre brioche. Poi formate delle forme a serpente e arrotolatele una estremità verso sinistra e l’altra estremità verso destra (vedi la foto)

Collagefinito2

Disponeteli su due teglie da forno ricoperti da carta forno, decoratele con l’uvetta, spennellatele e aspettate un altro quarto d’ora prima di metterle in forno per 10 minuti circa a 220 gradi. Saranno pronti appena avranno una superficie leggermente dorata.

Collagefinito3

 

Collagefinito4

Metteteli a raffreddare su una griglia . Le potete tranquillamente surgelare e mangiarle la mattina per colazione. Lasciate scongelare per mezz’ora sul bancone o una notte in frigorifero , e riscaldarle per qualche minuto in forno a circa 200 gradi a forno ventilato per 3-4 minuti.

Favolose con la nutella..da provare… 😉

la giusta

Questa è la foto di una mia carissima amica di nome Gro che mi ha dato la possibilità di fare vedere come festeggiavano a scuola da lei Santa Lucia! 🙂

Santa Lucia Bildet med Gro

 

Precedente Marshmallows ai frutti di bosco fatti in casa Successivo Ciambelle Doughnuts o Smultringer

11 commenti su “Le brioche di Santa Lucia o Lussekatter

    • cannellaamorefantasia il said:

      Ciao Veronica e Carlo, grazie!!! Sono felice di condividere con voi tutti le mie esperienze di vita e cucina!!! 😀 Fammi sapere mi raccomando!!! A presto, un abbraccio!! 🙂 <3

  1. Ma che bella festa !!! Sono rimasta affascinata dai tuoi racconti di esperienza, dalla storia di origine e dalle foto ^_^ Complimenti sia per queste deliziose brioche sia dall’articolo intero!! Bravissima Lidia 🙂

    • cannellaamorefantasia il said:

      Grazie Roberta!!! 🙂 Sono felice che ti sia piaciuta la storia di Santa Lucia in versione nordica!!! Un abbraccio smakkkk <3

    • cannellaamorefantasia il said:

      Grazie Roberta!!! Si può dire che amo questa tradizione sin da bambina nella mia città d’origine e sono felicissima di poterla continuare a festeggiare anche quì in Norvegia!!! 🙂 Un abbraccio, ciao carissima!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.