Graffe siciliane – ricetta di famiglia

Le graffe siciliane – ricetta di famiglia sono delle deliziose ciambelle spolverate di zucchero e cannella, perfette per la colazione o merenda.

Quando si và in Sicilia si sente subito nell’aria se un bar sta preparando le graffe, il loro profumo inconfondibile, tipico di vaniglia e cannella.

Le graffe sono perfette anche da servire insieme a un latte di mandorla al caffè o un cappuccino e se amate il tè servitelo a merenda conquisterete tutti.

Le graffe siciliane sono senza patate nell’impasto, sofficissime e croccanti vi conquisteranno al primo morso!

Graffe siciliane – ricetta di famiglia senza patate

Le graffe siciliane riceta siciliana

 

Ingredienti:

  • 700 gr di farina 00
  • 50 gr di margarina
  • 15 gr di lievito di birra
  • 1 uovo leggermente sbattuto
  • 1 bustina di vanillina
  • 50 gr di zucchero semolato
  • olio di semi
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero semolato per guarnire
  • cannella in polvere per quarnire

Preparazione delle Graffe siciliane:

  • Per preparare le graffe siciliane per prima cosa dobbiamo preparare l’impasto, dunque mettete in una ciotola capiente la farina, praticate un buco al centro e riponete dentro al buco la margarina a temperatura ambiente. Iniziate ad impastare, adesso unite lo zucchero e la vanillina. Sciogliete il lievito di birra con le mani insieme a 250 ml di acqua tiepida.
  • Impastate con le mani e il pizzico di sale, continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  • In una ciotolina sbattete un uovo con una forchetta e versarlo sull’impasto.
  • Continuate ad impastare energicamente fino all’assorbimento completo dell’uovo.
    Prelevate delle pallette di pasta della misura di una palla da tennis e disponetele su una placca da forno coprendole con una coperta e un canovaccio pulito per circa 30 minuti lasciandole lievitare.
    Trascorso il tempo indicato prendete le pallette d’impasto e, con le mani, create un cordone di pasta, disponetelo sulla placca da forno a ferro di cavallo facendo in modo che le due estremità si accavallino. Se l’impasto dovesse risultare troppo appiccicoso rendendo difficile l’operazione di lavorazione, ungetevi le mani con dell’olio d’oliva.
  • Mettete abbondante olio di semi in un tegame oppure usate la friggitrice e friggeteci le graffe avendo cura di farle dorare da entrambi i lati. Non appena le graffe saranno tutte dorate, toglietele dal tegame o friggitrice e adagiatele su un piatto foderato precedentemente con la carta assorbente di cucina.
  • In un vassoietto mettete una parte di zucchero semolato e la cannella, girate bene gli ingredienti.
  • Passate le graffe nello zucchero e cannella quando si saranno intiepidite ma non aspettate che siano fredde.

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

Le graffe siciliane riceta

Precedente Biscotti occhio di bue Successivo Bietole ripassate in padella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.