Gomasio – un valido sostituto del sale

Il Gomasio è appunto un valido sostituto del sale che è originario dal Giappone, sin da tempi antichissimi. Il gomasio è un alimento tutto naturale da cui possiamo ricavare tanti effetti benefici per la nostra salute. Il gomasio è composto da i semi di sesamo che appunto in giapponese si chiamano goma, che vengono tostati fino a riscaldarli e fare fuoriuscire il loro olio, da una parte di sale e da un pezzetto di alga kombu o Nori.

L’alga kombu o Nori non è essenziale ma io la uso per ridurre ancora di più il sale nella dose di sesamo.

A cosa serve il gomasio e quali benefici otteniamo utilizzandolo nella nostra dieta quotidiana? Il gomasio serve ad insaporire per esempio le insalate, le verdure, le carni e il pesce. I semi di sesamo e quindi in questo caso il gomasio contengono proteine e vitamine come la vitamina D e E, calcio, ferro, zinco e fosforo. Molto importante anche è la sesamina che contiene il sesamo, una sostanza antiossidante che aiuta il fegato. Importantissimo contro l’ipertensione, l’osteoporosi e per i dolori a livello infiammatorio. Aiuta tanto chi è stressato e chi ha problemi di digestione.

Gomasio giapponese – un ottima alternativa al sale

Cosa serve: Un mortaio di pietra e un pestello di legno che in giapponese si chiamano Suribaki e Surigoki

Ingredienti per 100 g di gomasio tradizionale:

  • 95 g di semi di sesamo
  • 5 g di sale marino integrale (ho usato quello delle saline siciliane)

Ingredienti per 100 g di gomasio con alghe Kombu o Nori:

  • 93 g di semi di sesamo
  • 3 g di alghe Kombu o Nori
  • 4 g di sale marino integrale (ho usato quello delle saline siciliane)

Preparazione del gomasio giapponese:

  • Per preparare il gomasio giapponese per prima cosa bisogna sciacquare i semi di sesamo in modo abbondante e sotto l’acqua corrente per togliere una sostanza che mangiandone tanta potrebbe causare mal di pancia, quindi scolateli.
  • Versate i semi di sesamo e il sale nel mortaio di pietra (Suribaki) e pestateli fino a frantumarli con il pestello di legno (Surikogi).
  • Adesso prendete una padella antiaderente a doppio fondo e tostateli pian piano girandoli continuamente (state molto attenti a non bruciarli perchè in questo caso diventerebbero nocivi per il nostro organismo, un pò come tutte le cose bruciacchiate).
  • Fate raffreddare completamente e trasferiteli nuovamente nel mortaio di pietra e con movimenti circolari, fermatevi quando avrete raggiunto una composizione polverosa e un pò oleosa.
  • Preparazione del gomasio con le alghe: Per preparare il gomasio con le alghe dovete aggiungere al sale e il sesamo le alghe tagliate a pezzettini e fare lo stesso procedimento del gomasio originale.
  • Consiglio: Conservate il gomasio in frigo in un barattolo di vetro. Il gomasio si mantiene in frigo per una settimana

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

Precedente Torta di mele del re - ricetta facile e golosa Successivo Torta cuore vegan cioccolato e cocco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.