Ciambelle Doughnuts o Smultringer

Eccoci arrivati al quattordicesimo giorno del nostro calendario di avvento.. mancano solo 10 giorni alla vigilia…ma siamo arrivati al weekend e ho voglia di preparare qualcosa di  stuzzicante per la famiglia… 😉 Una cosa che mi fa impazzire quando vado a fare shopping il sabato è fermarsi davanti ad uno ‘Smultringer bua’ e mangiare uno ‘smultringer’..voi direte ma di cosa sta parlando..ebbene si uno dei più amati ‘street food’ in Norvegia è quello delle ciambelle calde o dougnuts…E così oggi prepareremo insieme queste meravigliose soffici ma croccanti al punto giusto ciambelle..io le preferico zucchero e cannella ma i miei figli le adorano anche farcite con la nutella… 😉

La giusta

Ingredienti per 30 -40 pezzi , a seconda dello spessore:

  • 3 uova grandi ( o 4 piccole)
  • 300 g di zucchero
  • 1 ½ ; tazza di panna fresca
  • 3 dl di panna acida
  • 1 ½  cucchiaino di bicarbonato d’ammonio o ammoniaca
  • 2 cucchiaini di cardamomo in polvere
  • 650 o 700  g di farina
  • zucchero a velo e cannella qb
  • nutella qb

Procedimento:

Frullate le uova e lo zucchero a zabaglione

Montate la panna .

Mescolate la panna montata e panna acida al composto di uova .

Mescolate leggermente e fate in modo che si incorpori .

Aggiungete la farina, l’impasto deve essere un po’ appiccicoso altrimenti dopo sarà troppo difficile da stenderlo.

Collage1

Coprite la ciotola e mettete la pasta a riposare in frigorifero tutta la notte  .

Sciogliete 1 ½ kg di lardo in un tegame oppure dell’olio di semi .

Mettetevi un coperchio vicino e state lontano dall’ acqua ( infiammabile ) .

Verificate se il lardo sia abbastanza caldo magari mettendo una briciola di pane.

Mentre il lardo/olio si scalda , dividete l’impasto in pezzi, stendetelo e con un taglia ciambelle oppure se non lo avete in casa usate due coppa pasta di misure diverse.

Friggete non più di 4-5 ciambelle alla volta.

Ruotate le ciambelle con l’aiuto del manico di un cucchiaio di legno .

Tiratele fuori con una schiumaiola e mettetele  su una gratella foderata con un tovagliolo di carta

Collage2

Raffreddate, mangiatele calde o mettetele in una scatola ermetica per consumarle entro 2 o 3 giorni oppure congelatele per quando ne avrete di nuovo voglia.

 

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
CANNELLA AMORE E FANTASIA lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

Precedente Le brioche di Santa Lucia o Lussekatter Successivo Pancake norvegesi o Lapper

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.