Nocino fatto in casa

Nocino fatto in casa: tanti giorni di macerazione per un risultato delizioso.

Il nocino è un liquore dal sapore deciso, perfetto da regalare agli amici e anche come digestivo.

Il periodo estivo è perfetto per prepararne in gran quantità essendo i malli delle noci nel loro massimo splendore.

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Giorni
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

30 Malli di noci
1000 ml alcol alimentare 95°
1000 g zucchero
2 chiodi di garofano
1 Stecca di vaniglia
1000 ml acqua
2 limoni

Strumenti

1 Barattolo
1 Tagliere
1 Coltello
1 Colino
1 Pentola
1 Imbuto

Passaggi

Tagliare con un coltello grande e utilizzando un tagliere i malli di noci a metà.

Inserirli nel vasetto di vetro ben lavato e asciugato.

Aggiungere l’alcol per alimenti a 95°, la stecca di vaniglia, i chiodi di garofano e le bucce dei limoni.

Chiudere e lasciare macerare per 40 giorni.

Una volta a settimana scrollare un po’ il barattolo.

Passati i 40 giorni, mettere sulla pentola l’acqua e lo zucchero.

Cuocere a fuoco basso e mescolare così da creare lo sciroppo.

Fare raffreddare nella pentola e, con un colino, versare tutto il liquido del barattolo.

Mescolare e preparare le bottiglie con le etichette da regalare e da tenere per noi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da campagnaapidolcifantasia

Mi chiamo Daniela Perelli, gestisco la pagina Facebook e Instagram Campagna, api, dolci e fantasia. Vivo al momento spostandomi tra Genova e Visone, sono sposata con Alessandro, abbiamo due bambini, Giulia e Luca, e due cagnoline di nome Stella Siria. Sono un’appassionata lettrice e autrice di romanzi, novelle, libri per bambini, ricette, articoli e biografie. Sto per aprire un B&B, frequento il secondo anno di Università dedicato alle Scienze Umanistiche, amo la cucina, la natura e tutto ciò che riguarda la mia vita in campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.