Crea sito

“I zippuli”

Nei giorni scorsi mi sono deliziata a preparare alcuni dolci di Natale. Ma oggi come tradizione vuole e come abitualmente io faccio, l’otto dicembre lo dedico alla preparazione dell’albero di Natale, del presepe e all’addobbo della casa. Stelle di Natale, nastri, ghirlande, luci e candele tutto crea atmosfera. Per non parlare dei profumi in cucina, cannella, mandorle, agrumi, tutto insieme concorre alla magia.
Ma oggi il profumo che si sente in assoluto ed immancabile è quello di sua maestà “la zeppola”. Un detto calabrese recita “A’mmaculata a prima padejata” (all’immacolata la prima padellata). E con questo detto che
sancisce solo l’inizio del primo assaggio di questa goduria vi lascio la più comune e diffusa ricetta.
 
Ingredienti
 
·         500 g di patate
·         25 g di lievito di birra
·         250 g di acqua
·         500 g di farina
·         Sale q.b.
·         Olio per friggere
 
Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle con lo schiacciapatate, unire in una ciotola oltre alle patate la farina, il lievito sciolto in un po’ d’acqua tiepida e il sale. Aggiungere l’acqua poco alla volta fino a ottenere un impasto liscio e senza grumi. Lasciare lievitare l’impasto per un paio d’ore, o comunque fino al suo raddoppio.
Riprendere l’impasto e formare dei filoncini con i quali andremo a formare degli otto, scaldare l’olio a 180 ° circa e friggere le zeppole, fino a doratura. Riporle su carta assorbente e servirle.
 
 
 
 
 
 

  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • CucinaItaliana
/ 5
Grazie per aver votato!

Sono Emanuela Borello nata e cresciuta a Vibo Valentia. Passione per la cucina tanta. La definizione giusta per il mio Blog : il mio "OM "...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.